Suicidio Inter a San Siro, Ronaldo scarta i regali nerazzurri: la Juventus vede la finale

L'Inter si butta via nella semifinale d'andata di Coppa Italia, regalando alla Juventus i due gol con cui i bianconeri sbancano San Siro

La Juventus vede la finale di Coppa Italia, la vittoria ottenuta a San Siro avvicina i bianconeri all’ultimo atto della competizione, in attesa della semifinale di ritorno in programma tra una settimana all’Allianz Stadium.

Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Un successo nel segno di Cristiano Ronaldo, che scarta i regali dell’Inter e ribalta l’iniziale svantaggio firmato Lautaro Martinez, che aveva illuso la squadra di Antonio Conte. Un suicidio vero e proprio quello dei nerazzurri, che prima mandano il portoghese sul dischetto per fallo di Young su Cuadrado e poi gli consegnano una palla solo da spingere in rete.

Inter bella ma distratta

Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Una prestazione bella e convincente quella dell’Inter, rovinata da due orrendi errori commessi da Ashley Young e dalla coppia Handanovic-Bastoni. Due distrazioni colossali che annullano il vantaggio firmato Lautaro Martinez e rendono difficoltosa la qualificazione alla finale, considerando il pesante 1-2 subito dall’Inter a San Siro. Topiche difficili da digerire per Antonio Conte, apparso alquanto arrabbiato in panchina, per una partita ben giocata dalla sua squadra ma rovinata da due errori facilmente evitabili.

Il solito Ronaldo

Foto di Matteo Bazzi / Ansa

La Juventus invece si aggrappa al solito Cristiano Ronaldo, che dimostra di non fallire mai nelle serate che contano. Il portoghese trasforma il rigore concesso da Calvarese al Var e poi capisce al volo le intenzioni di Bastoni, rubandogli il pallone e segnando l’1-2 a porta vuota. Una partita di sacrificio quella di CR7 ma impreziosita da due perle, che permettono non solo alla Juventus di vincere dopo quasi 30 anni contro l‘Inter a San Siro in Coppa Italia, ma anche di piazzare un piede e mezzo in finale. Ciò che manca andrà conquistato tra sette giorni all’Allianz Stadium, un match da non sottovalutare per non ritrovarsi in una sera dal sogno all’incubo.