Marco Alpozzi/LaPresse

Nibali-Yates: tutto chiarito? Le parole dello Squalo dello Stretto prima della partenza della seconda tappa del Giro d’Italia 2019

Il Giro d’Italia 2019 è iniziato nel segno del botta e risposta tra Vincenzo Nibali e Simon Yates. Dopo la cronometro di ieri di Bologna, che ha aperto ufficialmente le danze e ha visto lo Squalo dello Stretto conquistare un ottimo terzo posto, alle spalle di Roglic e Yates, il messinese della Bahrain Merida ha invitato il britannico della Mitchelton Scott ad avere più rispetto per i suoi avversari dopo le sue dichiarazioni in conferenza stampa alla vigilia dell’inizio della Corsa Rosa.

 

Marco Alpozzi/LaPresse

Yates, dopo la cronometro di ieri, ha risposto alle affermazioni di Nibali, che questa mattina è tornato, probabilmente per l’ultima volta, sull’argomento: “siamo tutti in forma e preparati, un po’ di pepe nelle interviste non manca mai. Bisogna cercare sempre di non andare oltre, come successo a volte anche in tanti altri sport. Era ironico certamente, infatti io ho detto che bisognava vedere come era stata riportata la notizia dai giornali, tutto viene enfatizzato all’ennesima potenza e quindi è normale, poi ognuno dice la sua. Non c’è nessun problema, non mi sono offeso, fa piacere che comunque c’è un leader così motivato e di riferimento anche nel gruppo“, ha dichiarato prima della partenza della seconda tappa.

LaPresse

Alleanze ce ne sono poche in questo Giro d’Italia, ci sono tanti corridori che cercano un grande risultato quindi ognuno guarda il suo. Se ho messo un po’ di pepe? Forse sì, adesso non riesco a ricordare, è difficile che faccio una dichiarazione un po’ più secca io, non è nel mio stile, magari gliele mando a dire dopo“, ha concluso il capitano della Bahrain Merida.