Perché Djokovic ha regalato la sua racchetta a un bambino? La rivelazione di Nole: “mi ha allenato lui”

Novak Djokovic ha regalato la sua racchetta ad un bambino dopo la finale del Roland Garros perché quest'ultimo lo ha incoraggiato per tutto il match

SportFair

Il gesto compiuto da Novak Djokovic subito dopo la vittoria al Roland Garros ha lasciato tutti di stucco per spontaneità e bontà.

Tsitsipas
Caroline Blumberg / Ansa

Il serbo ha regalato la sua racchetta ad un bambino presente sulle tribune dello Philippe Chatrier, rendendo indimenticabile la giornata del suo giovane fan. Un comportamento da applausi quello del numero uno del ranking ATP, che ha spiegato poi in conferenza stampa il motivo che lo ha spinto a regalare la racchetta della vittoria al Roland Garros a quel fortunato ragazzino.

Perché Djokovic ha regalato la racchetta al bambino?

djokovic
Foto di Caroline Blumberg / Ansa

Il motivo di questo splendido gesto lo ha rivelato lo stesso Djokovic: “in pratica è stato nel mio orecchio per l’intera partita, specialmente quando avevo due set da recuperare. Mi stava incoraggiando. In realtà mi stava anche dando delle indicazioni tattiche. Tieni il servizio, prendi una prima palla facile, poi detta il gioco, vai al suo rovescio. Mi stava letteralmente allenando. È stata una cosa molto molto bella. E dargli la mia racchetta alla fine della partita è stato un segno di gratitudine verso di lui che mi ha sempre sostenuto”.