Licenziamenti in WWE, CM Punk distrugge la Federazione: “un gruppo di idioti che gestisce un cast stellare”

I licenziamenti in WWE hanno scosso soprattutto CM Punk, che sui social ha espresso il proprio duro pensiero riguardo quanto accaduto in Federazione

SportFair

I licenziamenti in WWE hanno davvero scosso il mondo del wrestling, lasciando di stucco tutti coloro che amano questo appassionante spettacolo. Il taglio di Braun Strowman, Aleister Black, Lana, Murphy, Ruby Riott e Santana Garrett non ha solo spiazzato i fan ma anche le altre Superstar, rimaste a bocca aperta davanti a questa situazione. Scelte incomprensibili soprattutto per CM Punk, che non le ha mandate a dire ai vertici della WWE dopo i licenziamenti ufficializzati ieri.

L’attacco di CM Punk

Stuzzicato sui social sui licenziamenti in WWE, la Superstar ha espresso il proprio duro parere a riguardo: “è come un film con un budget e un cast stellari, ma se è diretto da degli stupidi in totale crisi creativa per un pubblico di una persona (probabilmente Vince McMahon ndr), in una lingua che nessuno capisce più, allora è… spazzatura. Ma la gente lo guarda perché apprezza i film”.