Conor McGregor asfalta Mayweather: “imbarazzante! Combatti davvero o vattene a fan**lo”

Conor McGregor si scaglia contro Floyd Mayweather dopo la reazione di ieri del pugile statunitense alla provocazione di Jake Paul

Manca meno di un mese al tanto atteso ritorno sul ring di Floyd Mayweather. Il pugile statuntiense sfiderà lo youtuber Logan Paul in quello che fino a ieri non sembrava un incontro troppo appassionante.

A margine della conferenza stampa di ieri, però, un episodio ha reso l’evento più intrigante e acceso: il fratello di Logan Paul, Jake, anche lui youtuber, ha punzecchiato e stuzzicato Mayweather e a seguito di un faccia a faccia gli ha rubato il cappellino che indossava in testa, innescando così una reazione incredibilmente focosa nel futuro avversario di suo fratello.

Una scena che ha prestissimo fatto il giro del web e che ha lasciato sconcertato un famoso collega e rivale di Mayweather, Conor McGregor.

Il duro sfogo di McGregor

conor mcgregor mayweather
Foto di Armando Arorizo/ Epa/ Ansa

Il fighter irlandese non le ha mandate a dire a Mayweather per la sua folle reazione al gesto di Jake Paul: “Ehi @leonardellerbe, che cazzo fa Floyd?“, ha scritto su Instagram, taggando il CEO di Mayweather Promotions. “Il ragazzo si è raggomitolato, non ha reagito una volta, e Floyd sta ancora correndo in giro recitando il duro. Dovrebbe ringraziarlo. È imbarazzante! Da professionista a professionista è imbarazzante. Non riuscirà a strappare più di 10 milioni da questa lotta e lui lo sa. È già stato cancellato una volta. Il mondo lo sta guardando su Twitter. Ha affrontato un pro mezzo decente e chiede dai 20 milioni in su, che merda. Qualunque sia il modo in cui lo giri, è triste. Combatti per davvero contro qualcuno, per il tuo record, o vattene a fanculo“, parole dure che profumano di verità, quelle di McGregor.