Quanto guadagnano i giocatori dell’All Star Game? Cifre da capogiro per le stelle dell’NBA

Quanto guadagnano i giocatori in campo all'All Star Game NBA? Cifre da capogiro per le stelle della palla a spicchi, ma la lega pensa anche a fare beneficenza

Il 7 marzo andrà in scena lo spettacolo dell’All Star Game di NBA. Le stelle del campionato americano di pallacanestro si incontro sul parquet di Atlanta per regalare emozioni uniche con le varie sfide che si terranno in campo in una serata da urlo.

lebron james kevin durant
Foto di Friso Gentsch/ Epa/ Ansa

La 70ª edizione dell’All Star Game promette uno spettacolo davvero speciale. Il team capitanato da LeBron James, sfiderà quello guidato da Kevin Durant, che però non potrà giocare a causa di un infortunio, ma ne vedremo delle belle anche con le altre competizioni, dalla sfida del tiro da 3 punti a quella delle schiacciate. Uno spettacolo attorno al quale girano tanti soldi. In molti si domandano, infatti, quanto guadagnano i giocatori che scendono in campo all’All Star Game NBA.

LEGGI ANCHE: Come funziona l’All Star Game NBA? Dal 3-Point Contest al big match tra Est e Ovest

Quanto guadagnano i giocatori dell’All Star Game

Est vs Ovest

Il prize money è differente, ovviamente, per i giocatori che fanno parte della squadra che vincerà e quelli invece della squadra perdente. I 12 membri del team vincente, incasseranno infatti 100 mila dollari ciascuno, mentre coloro che ne usciranno sconfitti 25 mila a testa.

all star game nba
Foto di Nuccio Dinuzzo/ Ansa

Cifre davvero stellari, aumentate negli anni rispetto a quanto stabilito originariamente dal Contratto di contrattazione collettiva (CBA) tra NBPA e NBA. Il CBA 2017, che sarà in vigore fino alla stagione 2023-2024, ha dichiarato che “per la loro partecipazione ad un All-Star Game, i giocatori della squadra vincente riceveranno 50.000 dollari ciascuno e i giocatori della squadra perdente riceveranno 25.000 dollari ciascuno“. Già nel 2018, però, l’NBA ha raddoppiato il compenso, si pensa per rendere il gioco più competitivo e spettacolare.

Penso che i ragazzi prenderanno sicuramente il gioco più seriamente“, aveva dichiarato ad ESPN Al Horford, che è stato selezionato per giocare nell’All-Star Game 2018, in reazione all’aumento del pagamento. “Negli ultimi due anni le partite non sono andate bene e ne siamo tutti consapevoli. … Ma questo è sicuramente un grande incentivo. Ci tufferemo per le palle vaganti là fuori“.

Una differenza di 75 mila dollari quindi tra i giocatori della squadra vincente che non dispiace ai cestisti stessi: Irving, infatti, aveva dichiarato che ciò “renderà tutto più interessante”.

3-Point Contest

all star game nba
Foto di Nuccio Dinuzzo/ Ansa

La gara del tiro da 3, ovviamente, ha poi un suo prize money differente dalla sfida principale dell’All Star Game NBA, così come ognuna delle altre competizioni. Otto saranno i giocatori che si sfideranno nella gara del tiro da 3 e sei di loro metteranno un bel bottino in tasca. Ovviamente il più ricco sarà quello del vincitore, che porterà a casa ben 50 mila dollari.

Ecco quanto guadagnano i migliori giocatori della sfida del tiro da 3:

Primo posto 50,000 dollari
Secondo posto: 35,000 dollari
Terzo posto: 25,000 dollari
Quarto posto: 10,000 dollari
Quinto posto: 10,000 dollari
Sesto posto: 10,000 dollari

Skills Challenge

all star game nba
Foto di Nuccio Dinuzzo/ Ansa

L’avvincente e simpatica sfida delle skills premierà 4 giocatori su 8: i migliori porteranno a casa un bel bottino col vincitore che incasserà, come il migliore della sfida del tiro da 3, 50 mila dollari.

Ecco quanto guadagnano i migliori giocatori della Skills Challenge:

Primo posto: 50,000 dollari
Secondo posto: 35,000 dollari
Terzo posto: 15,000 dollari
Quarto posto: 15,000 dollari

Slam Dunk Contest

all star game nba
Foto di Nuccio Dinuzzo/ Ansa

Infine, un bottino un po’ più ricco rispetto alle sfide precedenti è riservato ai migliori cestisti della gara delle schiacciate. Il vincitore porterà a casa ben 100 mila dollari, come i colleghi che vinceranno la sfida tra Est e Ovest.

Ecco quanto guadagnano i migliori giocatori della gara delle schiacciate:

Primo posto: 100,000 dollari
Secondo posto: 50,000 dollari
Terzo posto: 20,000 dollari
Quarto posto: 20,000 dollari

Beneficenza

L’NBA ha aggiunto una componente di beneficenza all’All-Star Game nel 2018, quando ha annunciato che la lega avrebbe donato 350.000 dollari all’organizzazione basata sulla comunità rappresentata dalla squadra vincente e 150.000 dollari all’organizzazione rappresentata dalla squadra perdente. L’NBA spera che i cambiamenti di formato per il 2020 “forniranno ulteriore entusiasmo al traguardo“.

Il nuovo format

Dallo scorso anno, infatti, il risultato di ogni quarti conta per la beneficenza. Ogni quarto di 12 minuti si svolgerà come se fosse una partita a sè, e la squadra che vincerà ognuno di essi si aggiudicherà 100 mila dollari. Se una squadra vince tutti e tre i quarti, guadagnerà 300.000 dollari.

All’inizio del quarto quarto verrà fissato un “obiettivo di punteggio finale”, in base al punteggio cumulativo dei primi tre quarti. Lo scorso anno è stato il punteggio totale della squadra in testa più 24 punti, in onore di Kobe Bryant, che ha indossato la maglia numero 24 per metà della sua carriera, col cronometro di gara spento e le squadre giocheranno fino al raggiungimento del punteggio finale, e così sarà anche per l’edizione 2021. La squadra che raggiunge per prima il punteggio finale guadagnerà  200.000 dollari per il suo ente di beneficenza.

Se una squadra vince ciascuno dei primi tre quarti e raggiunge per prima il punteggio obiettivo finale, 500.000 dollari saranno donati all’ente di beneficenza della squadra vincente e 100.000 dollari saranno donati all’ente di beneficenza della squadra perdente“, hanno spiegato dall’NBA.

Covid-19

Quest’anno subentrerà il ‘fattore Covid’: NBA e NBPA hanno deciso di impegnare più di 2,5 milioni di dollari per supportare HBCU e comunità colpite da COVID-19. Nell’ambito degli eventi di quest’anno, l’NBA e la National Basketball Players Association (NBPA) hanno annunciato che impegneranno più di 2,5 milioni di dollari in fondi e risorse verso i college e le università (HBCU) storicamente neri e forniranno ulteriore supporto e consapevolezza sull’equità e l’accesso alle cure contro il Covid-19 e ai vaccini.