Prime crepe nel centro-destra, Salvini demolisce Giorgia Meloni: “non è il momento della paura”

In seguito al 'no' al nuovo Governo Draghi, Matteo Salvini si è scagliato contro Giorgia Meloni, accusandola di remare contro l'unità della coalizione

SportFair

Al termine del primo giro di consultazioni, il premier incaricato Mario Draghi ha incassato alcuni pesanti no.

Foto di Fabio Frustaci / Ansa

Il nuovo Governo non ha incassato la fiducia di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni ha sottolineato infatti di non volersi allineare a Salvini e Berlusconi, che hanno invece dimostrato il proprio appoggio all’ex presidente della BCE, spaccando di fatto il centro-destra. Una mossa che non è piaciuta al leader della Lega, sceso in campo per esprimere il proprio disappunto.

LEGGI ANCHE: Consultazioni, Giorgia Meloni gela Mario Draghi: “non voteremo la fiducia al nuovo Governo” [VIDEO]

Salvini contro Meloni

Salvini
Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

Intervenuto ai microfoni de ‘Il Messaggero’, Matteo Salvini non le ha mandate a dire a Giorgia Meloni, dopo il suo ‘no’ al nuovo Governo Draghi: “in un momento così difficile e importante, non penso al partito ma all’Italia. La gente ha fame di salute e di lavoro, non di beghe o di calcoli politici. Stimo e rispetto Giorgia Meloni ma non condivido la sua scelta di isolarsi e di dire no. E’ il momento della responsabilità e del coraggio, non della paura. Ho fatto di tutto per mantenere l’unità della coalizione, è grazie alla nostra serietà e compattezza che sono andati a casa Conte, Casalino e Azzolina. Spero e credo che il centrodestra possa ancora trovare una sintesi, l’unione fa la forza“.