A 86 anni fa 15 chilometri a piedi per ricevere il vaccino: la sbalorditiva impresa di nonna Livia

Nonna Livia, un'arzilla signora di 86 anni, ha percorso ben 15 km da Calitri a Bisaccia per ricevere la prima dose di vaccino anti-Covid

SportFair

Niente passaggi in macchina né mezzi pubblici, ma una bella passeggiata a piedi di 15 chilometri per presentarsi all’appuntamento per la somministrazione della prima dose di vaccino anti-Covid.

Vaccino anziani
Foto di Sergio G. Canizares / Ansa

E’ la storia di nonna Livia che, all’età di 86 anni, ha percorso a piedi la strada che divide Calitri e Bisaccia, due comuni in provincia di Avellino. Partita alle 7:30 da casa sua, l’arzilla nonnina è arrivata puntuale a destinazione alle ore 13, sbagliando però la struttura sanitaria in cui avrebbe dovuto ricevere il vaccino. Rifocillata con acqua e un panino, nonna Livia è stata poi accompagnata nella sede a lei assegnata, dove ha ricevuto il vaccino.

LEGGI ANCHE: Intubato, ma con ‘Dumbo’ a fargli compagnia: ragazzo down combatte il Covid con il suo eroe accanto [FOTO]

Passaggio rifiutato

vaccino covid
Foto di Ashad Arbab/ Ansa

Nonna Livia ha deciso in autonomia di percorrere i 15 km di strada da Calitri a Bisaccia, rifiutando addirittura di essere accompagnata in auto da un conoscente, preferendo una bella passeggiata. “Le abbiamo chiesto come fosse arrivata a Bisaccia – le parole di un operatore sanitario a Il Mattino – ci ha confermato di aver percorso la strada a piedi e di essersi fatta accompagnata solo nel tratto finale”. Una volta che nonna Livia ha ricevuto il vaccino, i vigili urbani di Bisaccia hanno messo a conoscenza della situazione i servizi sociali, che hanno poi provveduto ad accompagnare a casa nonna Livia tramite i volontari della Misericordia di Calitri.

L’ammissione dei vigili

coronavirus
Foto di Etienne Laurent / Ansa

Nonna Livia non è nuova a queste lunghe passeggiate, come ammesso dal comandante dei vigili urbani di Bisaccia Gerardo Rollo: “conosciamo la signora e non è la prima volta che percorre a piedi il tratto di strada tra i due comuni. È una di quelle anziane che sembra avere, è proprio il caso di dirlo, una marcia in più. Sono abituate ai sacrifici e alla fatica fisica. Per loro quindici chilometri a piedi sono una passeggiata di salute”. Ricevuta la prima dose di vaccino, adesso nonna Livia può stare tranquilla in attesa della seconda dose che riceverà presso la stessa struttura di Bisaccia dove, siamo sicuri, si recherà rigorosamente a piedi.