Leicester-Liverpool, Klopp incredulo nel post-partita: “l’errore di Alisson? Non l’ho sentito gridare”

Al termine di Leicester-Liverpool, Jurgen Klopp ha commentato la sconfitta e l'errore commesso da Alisson, costato la sconfitta ai campioni d'Inghilterra

Il Leicester stende il Liverpool e lo obbliga alla terza sconfitta consecutiva, che complica maledettamente il campionato dei Reds.

Foto di Laurence Griffiths / POOL / Ansa

Un momento nerissimo per Jurgen Klopp, che ha nel post-partita ha analizzato in maniera cruda la prestazione della sua squadra: “questa era una partita che avremmo dovuto vincere, avremmo dovuto segnare molto di più. Gli episodi hanno pesato tanto. Il primo gol per me è in fuorigioco, e non è una percezione soggettiva. Il secondo gol è evidentemente un malinteso, nessuno ha chiamato il pallone. Alisson ha giocato una partita straordinaria ma quando è uscito non l’ho sentito gridare. La terza rete invece non mi piace per niente. La squadra si è fatta trovare aperta e impreparata e non posso accettarlo”.

LEGGI ANCHE: Leicester-Liverpool, tremenda papera di Alisson [VIDEO]

Colpo durissimo

Foto di Laurence Griffiths / POOL / Ansa

Un’analisi schietta quella di Klopp, che ha sottolineato come i punti adesso comincino a pesare maggiormente: “certamente per noi è un durissimo colpo. Stiamo vivendo una situazione particolarmente difficile: a volte dominiamo, poi non sembriamo neanche noi in campo. Non so cosa sia successo negli ultimi dieci o quindici minuti, son però certo che non ce lo possiamo permettere. Adesso ogni partita diventa preziosissima per noi, dobbiamo interrompere questa spirale negativa. Non possiamo abbatterci dopo aver subito un gol e cambiare atteggiamento. Non è da noi“.