Bobo Tv, il solito show di Cassano: “se l’Inter non vince sarà un massacro. Capello? A volte mangiava il verme”

Antonio Cassano prima ha parlato della lotta scudetto, per poi soffermarsi sulla gestione dei campioni in rosa tirando in ballo Fabio Capello

Nuova puntata della Bobo Tv su Twitch e nuove dichiarazioni forti di Antonio Cassano, che si è soffermato questa volta sulla lotta scudetto tra Milan e Inter.

Milan
Marco Luzzani/Getty Images

L’ex giocatore barese ha sottolineato di esser sorpreso di vedere i rossoneri in testa, ammettendo poi come la favorita per il titolo sia la Juventus: “se mi avessero detto che il Milan sarebbe stato primo a gennaio, non avrei messo nemmeno un euro. Se arriva primo, sarei stupito al 100%. La favorita numero 1 è la Juve ma è indietro, l’Inter con tutti gli investimenti che ha fatto in un anno e mezzo diventerebbe un massacro. Nel caso, chapeau a Pioli, tutti lo seguono“.

LEGGI ANCHE: Inter in ansia per Lukaku, le ultime sulle condizioni del belga

La bravura di Capello

Capello
Valerio Pennicino/Getty Images

Antonio Cassano poi si è soffermato sul delicato tema della gestione dei campioni in una rosa, partendo dall’esperienza di Gasperini all’Inter: “il problema l’ha avuto all’Inter, quando vai lì o in una squadra big devi capire che ci sono i giocatori forti. Se dici che comandi tu, allora ti mandano via. Devi farti amare dai grandi giocatori, come ha fatto Pioli con Ibra. Un po’ come diceva Gigi Simoni: ci sono due regolamenti, uno per la squadra e uno per Ronaldo. La gestione è importante, Capello è stato un fenomeno: Ronaldo al Real Madrid da lunedì a venerdì non lo vedevi, arrivava il sabato con il calcio tennis e poi voleva giocare la domenica e lo dovevi far giocare. A volte Capello mangiava il verme ma a volte decideva di farlo fuori, è stato bravo nel gestire la situazione“.