Barcellona, Laporta punta alla presidenza e ‘snobba’ Messi: “se non vuole rinnovare, andremo avanti”

Joan Laporta, candidato alla presidenza del Barcellona, si è soffermato sul rinnovo di Messi sottolineando di non avere intenzione di pregare la Pulce

Il passato è alle spalle, Joan Laporta ha voglia di rivivere una nuova esperienza come presidente del Barcellona e, per questo motivo, ha già avanzato la sua candidatura in vista delle prossime presidenziali.

Laporta
Carlos Alvarez/Getty Images

Uno dei punti del programma elettorale è quello relativo al rinnovo di Messi, argomento su cui Laporta si è soffermato ai microfoni di Europa Press: se Messi dice di no al rinnovo, noi lo prenderemo con sportività e dovremo andare avanti. Non sarà un impedimento per noi, sicuramente renderemo il club competitivo iniziando una nuova fase della storia. Voglio essere chiaro Ansu Fati non è il ‘nuovo Messi’, dirlo è un errore. A volte, se salti alcuni passaggi, non dai un buon contributo alla carriera di un calciatore. Ansu Fati ha un grande talento naturale è vero, ma deve essere accompagnato e aiutato nel suo percorso di crescita. Esattamente come abbiamo fatto con Leo, Pedro o Sergi Roberto“.

LEGGI ANCHE: Futuro Messi, Boateng spinge Leo al Napoli

Le parole di Messi

Messi
Valerio Pennicino/Getty Images

Sul proprio futuro si è soffermato anche Lionel Messi, parlando ai microfoni de ‘La Sexta’. Un’intervista lunga e articolata che andrà in onda nei prossimi giorni, ma riguardo la quale sono usciti già alcuni estratti: “oggi sto bene ma ho passato veramente una brutta estate, così come il periodo precedente e l’inizio di questa stagione, ma oggi sto bene. Ho voglia di lottare davvero per tutti gli obiettivi e le competizioni che ci aspettano. Sento che il club sta vivendo un momento complicato, tutto ciò che circonda il Barcellona è diventato difficile, ma io ho entusiasmo e ho tanta speranza e voglia di fare“.