Liverpool-Tottenham, Mourinho perde e si infuria con Klopp: “mi caccerebbero se facessi come lui”

José Mourinho e Jurgen Klopp hanno dato vita ad un botta e risposta velenoso dopo Liverpool-Tottenham, match vinto con il punteggio di 2-1 dai Reds

Il big match di Premier League tra Liverpool e Tottenham se lo è aggiudicato Jurgen Klopp grazie ad un gol nel finale di Bobby Firmino, che ha permesso ai Reds di issarsi da soli in vetta alla classifica. Al termine dell’incontro non sono mancate certamente le polemiche tra i due allenatori, con Mourinho che non le ha mandate a dire al tedesco, pungendolo sia in campo che davanti ai microfoni dei giornalisti nel post partita.

La puntura di Mourinho

Guardiola
Pool/Getty Images

José Mourinho non ha usato mezze misure per commentare la partita, coinvolgendo anche il comportamento di Klopp nella sua analisi: “gli ho detto che la squadra migliore ha perso. Lui non era d’accordo, ma è la sua opinione. E comunque se io mi comportassi a bordocampo come fa lui, mi caccerebbero dopo un minuto“. Mourinho poi ha anche lanciato una frecciatina a Guardiola, protagonista di uno show con il quarto uomo nel match di martedì: “immaginate cosa potrebbe succedermi se fossi così nervoso o se prendessi la lavagnetta del recupero dalle mani del quarto uomo. Per qualche motivo, mi trattano diversamente e questo mi rende triste”.

La replica di Klopp

Klopp
Julian Finney/Getty Images

La risposta di Jurgen Klopp non si è fatta attendere, ma il tedesco non ha voluto replicare in maniera diretta a Mourinho: “credo che abbiamo giocato una partita davvero buona contro una squadra molto forte, che è mostruosa nel fare contropiede. Se perdi un pallone c’è l’80% di possibilità che l’azione finisca nella tua area. Ma abbiamo assolutamente meritato e quello di Bobby è stato un gol bellissimo, un colpo di testa sensazionale. Gli Spurs comunque sono al 100% tra i favoriti, vista la qualità che hanno e il modo in cui giocano. E saranno lì in alto fino alla fine della stagione”.