Incidente Leclerc-Perez, stangato il pilota della Ferrari: la decisione della Direzione Gara

I commissari di gara hanno penalizzato Leclerc dopo l'incidente al via con Sergio Perez, comminandogli tre posizioni di penalità in griglia ad Abu Dhabi

Brutte notizie per Charles Leclerc, protagonista dell’incidente con Sergio Perez in curva 4 subito dopo il via, che ha costretto Max Verstappen a finire contro il muro. La Direzione Gara, analizzando il comportamento del pilota della Ferrari, ha deciso di sanzionarlo con tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza del GP di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1. Come se non bastasse, i commissari hanno anche tolto due punti sulla patente del monegasco, come conseguenza dell’incidente di oggi.

La nota della Direzione Gara

I commissari hanno emesso questo comunicato nei confronti di Leclerc subito dopo la gara: “gli Stewards, sentito il pilota Charles Leclerc e i rappresentanti dei team, hanno rivisto l’incidente da più angolazioni. La macchina numero 16 ha frenato troppo tardi in curva 4, bloccando l’anteriore destra e urtando la vettura numero 11 che stava seguendo la sua traiettoria normale in curva”.

Le parole di Leclerc

Peter Fox/Getty Images

Il pilota della Ferrari ha spiegato ai microfoni di Sky Sport F1 quanto successo, assumendosi la responsabilità: “onestamente quando faccio un errore lo dico. Ero vicino a Max, un po’ indietro. Ho provato a sorpassarlo in frenata, mi sono trovato davanti Checo che è tornato verso l’interno della curva. Sono stato sorpreso che sia tornato sull’interno, non è colpa sua, ho provato a frenare ma ci siamo toccati. Max non era arrabbiato con me, non avevo visto contatti tra di noi, mi ha detto che ha provato ad evitare Perez ma non ce l’ha fatta“.