Valentino Rossi vuole voltare pagina, ma non cambia idea: “penso le stesse cose dette in Argentina! Uccio? Tutto inventato, vi spiego perchè”

Valentino Rossi AFP PHOTO / Juan MABROMATA

Valentino Rossi sfoggia il sorriso ad Austin: il Dottore pronto a voltare pagina, ma il suo pensiero rimane lo stesso di due settimane fa

valentino rossi

AFP PHOTO

E’ arrivato anche il turno di Valentino Rossi! Il Dottore finalmente è tornato a parlare a quasi due settimane dal Gp dell’Argentina alla vigilia del Gp della Americhe. Ad Austin il nove volte campione del mondo sfoggia un grande sorriso, che nasconde sicuramente un pizzico di delusione per quanto riguarda l’epilogo della gara di Termas de Rio Hondo ma che mostra la voglia di voltare pagina. Valentino Rossi ha così espresso il suo parere ai microfoni Sky prima di sedersi al tavolo davanti ai giornalisti per la sua conferenza stampa in solitaria:

 “sicuramente più che altro adesso dobbiamo pensare a questa gara, sono passati un po’ di giorni, quello che dovevo dire, che penso e pensavo l’ho detto dopo la gara dell’Argentina, sarebbe una perdita di tempo continuare a ridire le stesse cose, anche perchè c’è una gara da fare e dobbiamo concentrarci su questo weekend. Domani ci sarà la riunione in Safety Commission, non so se ci sarò qualcosa di particolare, magari ci parleranno bisognerà vedere cosa ci dicono. Gli altri piloti? Non so cosa hanno detto, qualunque e posizione prendi poi devi perderci un po’ di tempo quindi non prendere nessuna posizione si fa prima”.

In conferenza stampa il Dottore ha poi mantenuto la sua linea di voltare pagina e pensare adesso solo al weekend di gara e al lavoro da svolgere su un circuito non troppo facile per lui:

l’unica cosa è guardare al futuro e pensare a questo weekend credo sia molto importante tornare in pista e ricominciare a guidare la moto cercando di fare il massimo, sono molto contento di essere qui anche perchè questa pista è molto difficile, c’è parecchio lavoro da fare quindi dobbiamo pensare a questo, fare il nostro lavoro e dare il massimo”.

Riguardo l’incidente di due settimane fa il pilota Yamaha ha poi ammesso però di non aver cambiato idea e di pensare ancora oggi le stesse cose dette a caldo al termine della gara:

“sinceramente ho guardato la gara e credo esattamente le stesse cose che ho detto dopo la gara in Argentina quindi confermo le mie parole ma è meglio guardare avanti. Ho parlato con Carmelo Ezpeleta, i giorni scorsi mi ha mandato un messaggio dicendo che voleva parlare, l’ho chiamato ma le cose sono più o meno quelle che ho detto dopo la gara in Argentina. L’incidente tra Zarco e Pedrosa? Credo che quello tra me e Marquez sia peggiore ma credo che anche quello che ha fatto Zarco a Pedrosa non sia corretto. Comunque adesso lo stato d’animo è buono, mi dispiace molto perchè era stata una gara difficile in condizioni difficili, una gara che ci fa preoccupare, mi sarebbe servito portare a casa qualche punticino e sono pronto, riandare in pista, riguidare la moto è la cosa che ci serve di più a tutti”.

A chi ha domandato a Valentino se è possibile vedere una scena come quella di Senna e Prost, rinchiusi ai box a parlare per ore, con lui e Marquez, il Dottore ha risposto:

forse non è ancora il momento, magari in futuro. La differenza è una grande differenza rispetto a Senna e Prost, lì si giocavano il mondiale, quello che è successo in Argentina non ha proprio avuto senso, mi avrebbe sorpassato tranquillamente alla curva dopo, magari un giorno ci siederemo insieme e parleremo“. 

Mentre sulla riunione di domani ha aggiunto:

“sarebbe bello parlarne visto che saremo tutti insieme, sono curioso di sapere quale è l’idea degli altri piloti, sarà interessante parlarne, ho sentito che Ezpeleta ci vuole parlare ma non so cosa ci vuole dire, se pensa che in futuro cambierà il metro di giudizio, quindi sarà interessante”.

Infine un commento sulle ultime voci secondo le quali la Yamaha non avrebbe apprezzato il comportamento di Uccio in Argentina, avvertendolo che al prossimo errore sarà cacciato via dai box (QUI l’articolo). Valentino Rossi è stato chiaro e ha parlato senza peli sulla lingua:

non è assolutamente vero, è tutto inventato su un giornalista che ha basato la sua carriera a dire sempre bugie su di me, la mia famiglia mio babbo l’Academy, forse perchè ha avuto problemi col mio babbo quando erano giovani, inventa tutto, come in questo caso che è una notizia assolutamente falsa“.

LE PAROLE DI EZPELETA >>> MotoGp – Ezpeleta e la riunione con Rossi e Marquez: “uno ha detto ciò che pensa, l’altro è stato penalizzato! Dirò loro quel che penso”



FotoGallery