Sabato 3 Dicembre

Bmw M3, una storia sportiva lunga 30 anni [FOTO]

Ripercorriamo la storia della Bmw M3,  una delle sportive più famose del mercato che oggi compie 30 anni di onorata carriera

Le Bmw che si fregiano della lettera “M” (Motorsport) sono la massima espressione della sportività della Casa dell’Elica, una storia dal carattere “racing” che dura ormai da 30 anni, ovvero dal 1986 quando venne lanciata sul mercato la prima generazione della Bmw M3, derivata dalla ben più tranquilla Serie 3.bmw m3 (4)

 Nata nel 1986, la prima Bmw M3 fu declinata in versione coupé e cabriolet, mentre dal punto di vista meccanico risultava equipaggiata da un motore quattro cilindri a benzina da 2.0 litri in grado di erogare 200 Cv e capace di spingere la vettura fino a 230 km/h di velocità massima, in un secondo momento fu proposta anche in versione “Sport Evolution” da 238 CV:  La prima M3 si distinse anche nel motorsport, vincendo nel  1987 e nell’89 il  campionato  DTM.bmw m3 (6)

Nel 1993, con il debutto della seconda generazione della Serie 3arrivò anche la seconda M3,  proposta nelle varianti di carrozzeria coupé e cabrio e successivamente – per la prima volta nella sua storia – anche in versione berlina quattro porte. La vettura vantava un compatto e potente sei cilindri in linea 3.0 litri aspirato da 186 CV, capace di far schizzare la vettura da 0a 100 km7h in soli 6 secondi e di portarla a 250 km/h di velocità autolimitata.bmw m3 (10)

Nel 2000 tocca alla terza serie, ovvero la Bmw M3 E46, sempre forte di un sei cilindri in linea aspirato che questa volta vanta una cilindrata di 3.2 litri e una potenza di 343 CV. gestiti da un manuale a sei marce o da un velocissimo automatico.  Le prestazioni dichiarate parlano da sole:  L’accelerazione da 0 a 100 avviene in 5,2 secondi e velocità massima autolimitata a 250 km/h. In un secondo momento arriva la versione alleggerita e potenziata “M3 CLS”, forte di un motore da 360 CV.bmw m3 (2)

Nel 2007 è l’ora della quarta generazione rappresentata dalla M3 E90 che adotta per la prima volta un poderoso V8 4.0 litri aspirato, capace di sprigionare 420 CV e di offrire prestazioni da urlo riassumibili in un scatto da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi. Questa M3 verrà declinata anche in una variante ancora più spinta chiamata GTS, dotata di ben 450 CV.

Nel 2014 è tempo di cambiare nuovamente: da Monaco arriva l’attuale generazione della M3 (sigla di progetto F80) declinata esclusivamente in versione berlina, mentre le varianti coupé, cabrio e berlina-coupé vengono rinominate M4.  Dal punto di vista meccanico si ritorna di nuovo al sei cilindri, ma questa volta si tratta di un 3.0 litri sovralimentato con due turbocompressori accreditato per una potenza di 431 CV che consentono uno scatto da 0a 100 km/h effettuato in 4,1 secondi.