/

La Zonda C12 fu la prima vettura a ricevere l’appellativo di hypercar grazie alle sue incredibili prestazioni

Pagani Automobili ha scelto il Salone di Ginevra 2019 che aprirà i battenti il prossimo 7 marzo per celebrare i 20 anni di carriera della Zonda, ovvero la prima hypercar del mondo. Per l’occasione la Casa di San Cesario sul Panaro esporrà la prima Zonda C12 completamente restaurata ed un raro esemplare della Pagani Huayra Roadster rifinito con una finitura speciale e la carrozzeria in fibra di carbonio.

La Pagani Zonda fu svelata esattamente due decenni fa in occasione della kermesse ginevrina del 1999. Si trattava di una macchina futuristica e rivoluzionaria, con un vetro e uno schermo curvo, capace di regalare l’impressione di sedersi sulla punta di un jet da combattimento.

Dopo 9 anni di profondi studi e approfondimenti, nel laboratorio modenese nacque la Zonda C12 grazie alla scrupolosa abilità manuale degli artigiani fiorentini e rinascimentali, combinata con le tecnologie derivate dalle auto di F1 e dai razzi spaziali.

L’estrema rarità di queste auto consente di aumentare notevolmente il loro valore nel tempo, risultando grandi investimenti. E con l’obiettivo di salvaguardare questo investimento, Pagani ha avviato i programmi Pagani Rinascimento e Pagani Puro; progettati non solo per ripristinare, certificare e preservare l’autenticità del veicolo Pagani, ma anche per migliorare il loro valore anno dopo anno.