Lisa Vittozzi è inarrestabile: seconda nella mass start di Ruhpolding

Lisa Vittozzi si conferma in un momento magico: l'azzurra è seconda nella mass start di Ruhpolding

SportFair

Inarrestabile Lisa Vittozzi, l’azzurra si è confermata sul podio di Coppa del mondo a Ruhpolding, grazie al secondo posto nella mass start alle spalle solo della leader della classifica generale Julia Simon.

La transalpina, prima in 32’52″0, approfittando dell’assenza della rivale svedese Elvira Oeberg, non ha perso l’occasione per allungare nella generale, in un gara che l’ha vista fallosa al poligono (tre errori ), ma in cui ha messo in mostra i muscoli nell’ultimo giro, uscendo dal giro di penalità lottando con Vittozzi e con la connazionale Anais Chevalier-Bouchet, sverniciandole lungo il rettilineo finale.

La sappadina – all’ottavo podio complessivo stagionale, quinto in singolo -, è stata chirurgica al poligono con dei tempi pazzeschi, uniti alla grande precisione con un sontuoso 19/20, è stata la prima a provare a rompere l’equilibrio nel giro finale, lottando fino all’ultimo per arrendersi solo sul finale, festeggiando comunque il secondo posto a 2″6 dalla francese. Terza, come già detto, Chevalier-Bouchet a 6″7 dalla connazionale.

Alla sappadina mancava solo il podio stagionale nella mass start, arrivato avvicinando tra l’altro Oeberg nella corsa al secondo posto nella generale. Quarto posto per la svedese Linn Persson, seguita dalla tedesca Vanessa Voigt e dall’altra svedese Hanna Oeberg.

Indietro Dorothea Wierer, al 23esimo posto finale: l’altoatesina ha pagato la fallosità al poligono, venendo gravata da sette giri di penalità che l’hanno inevitabilmente rallentata.

La classifica generale vede Simon al comando con 756 punti davanti a E. Oeberg a quota 615, avvicinata da Vittozzi, terza con 538 punti, seguita da Wierer, quarta a 477.