Europei Short Track: altri tre podi per l’Italia a Danzica

Nella terza giornata in Polonia arrivano tre podi nello Short Track per la squadra azzurra che chiude con cinque medaglie la rassegna continentale

SportFair

Dopo le due medaglie del sabato, nella terza e ultima giornata dei Campionati Europei di Danzica l’Italia dello short track centra altri tre podi, tutti nelle gare a squadre, portando così a cinque il bottino complessivo di medaglie raccolto dalla Nazionale del d.t. Kenan Gouadec e degli allenatori Nicola Rodigari e Derrick Campbell in questa rassegna continentale. Sul ghiaccio polacco dell’Hala Olivia è oggi arrivato un argento per la staffetta maschile e due bronzi per quella mista e quella femminile.

Il piazzamento più prestigioso chiude il programma del weekend. Il quartetto tricolore formato da Pietro Sighel (Fiamme Gialle), Tommaso Dotti (Fiamme Oro), Thomas Nadalini (Fiamme Oro) e Mattia Antonioli (C.S. Esercito) – quarto nei primi giri contro Olanda, Francia e Polonia – cade dopo metà gara e sembra dire addio alle speranza di podio.

Poi però gli azzurri provano a risalire e – complice lo scontro tra Polonia e Francia con la caduta di entrambi gli atleti coinvolti – si ritrovano in seconda posizione grazie anche a Dotti, abile a non incrociare la traiettoria dei pattinatori rimasti sul ghiaccio. Il distacco dall’Olanda è incolmabile ma così lo è anche quello sugli inseguitori: l’Italia chiude seconda e si mette al collo la medaglia d’argento con la Polonia terza. Sul podio è salito anche Luca Spechenhauser (C.S. Carabinieri), sceso sul ghiaccio nei quarti di finale.

Più lineare l’andamento di gara della Finale A al femminile. La squadra azzurra composta da Elisa Confortola (Fiamme Oro), Gloria Ioriatti (Fiamme Oro), Arianna Sighel (Fiamme Oro) e Arianna Valcepina (Fiamme Gialle), dopo un inizio nelle retrovie, ha superato la Polonia occupando la terza posizione. Le padrone di casa si sono poi però rifatte sotto superando le azzurre prima del definitivo e decisivo controsorpasso di Arianna Valcepina che ha permesso all’Italia di recuperare la posizione e terminare sul traguardo dietro a Olanda, prima, e Ungheria, seconda. Sul podio è salita anche Nicole Botter Gomez (Fiamme Oro), che ha preso parte alla semifinale vinta dalle ragazze italiane. Gran bel bronzo per le azzurre dopo i due terzi posti di inizio stagione in Coppa del Mondo.