Sofia Goggia non è umana! Vince la discesa con la mano fratturata

Un risultato incredibile per Sofia Goggia: l'azzurra vince la discesa con una mano fratturata

SportFair

Un risultato eccezionale per Sofia Goggia, reduce da un problema alla mano. Dopo l’operazione per la frattura scomposta del secondo metacarpo e frattura della base del terzo metacarpo della mano sinistra, l’italiana ha trionfato nella discesa libera di St. Moritz.

Sofia Goggia è stata protagonista di un vero e proprio capolavoro. L’azzurra ha sciato con la mano sinistra attaccata al bastoncino con il nastro adesivo e con una protezione. Si è confermata semplicemente la più forte.

Seconda posizione per la slovena Ilka Stuhec, terzo posto per la tedesca Kira Weidle, staccata dall’azzurra di 52 centesimi. Quarta Mikaela Shiffrin. Chiude ottava Elena Curtoni.

L’impresa di Sofia Goggia

Mitica. Non c’è altro modo per descrivere la straordinarietà di Sofia Goggia anche nella discesa femminile bis di Coppa del mondo a St.Moritz. Sulla pista dell’ Engandina, la campionessa bergamasca – a ventiquattrore dalla frattura della mano subita nella prima gara elvetica – ha messo in scena un ritorno in pista che entra di diritto nelle imprese di Sofia.

La trentenne finanziera ha regalato al pubblico una prova maiuscola, con una gara meravigliosa. Per Goggia si tratta della ventesima vittoria in carriera, che le permette di agganciare Federica Brignone al primo posto nella speciale classifica delle azzurre più vincenti di sempre in Coppa del mondo. Un coraggio senza eguali, per regalare alla squadra femminile azzurra il quinto successo in undici gare stagionali, il terzo personale dopo la doppietta di Lake Louise. Con questo sigillo Goggia mantiene il pettorale rosso di leader della classifica di specialità – 380 i punti -, come avviene ininterrottamente dal dicembre 2020.

Alle spalle della bergamasca, il ritorno della slovena Ilka Stuhec – a 43 centesimi -, a quasi quattro anni dall’ultima volta a Cortina nel 2019. Terza la tedesca Kira Weidle, attardata di 52 centesimi, per la quarta volta in carriera sul podio nel massimo circuito nella specialità. La statunitense Mikaela Shiffrin – sempre più leader della generale -, ha chiuso al quarto posto a 61 centesimi, seguita dalle tre austriache Cornelia Huetter (5ª), Nina Ortlieb (6ª) e Mirjam Ouchner (7ª). In ottava posizione troviamo Elena Curtoni: la valtellinese ha concluso la sua gara a 1″16 dalla compagna di squadra.

La giornata dell’Italia è continuata con Laura Pirovano, che ha chiuso al 17esimo posto dopo una spigolata sul salto finale che le ha tolto la possibilità di centrare nuovamente la top ten. In zona punti anche Nadia Delago (26esima) e Nicol Delago (28esima), con appena fuori dalle trenta Marta Bassino in 33esima posizione, seguita da Federica Brignone 35esima e Roberta Melesi 39esima. Out Karoline Pichler.