Giocatore di rugby muore per un malore, la mamma: “basta bugie”

E' morto Giorgio Conte del San Donà a causa di un malore, era una giovane promessa del rugby

SportFair

Il mondo del rugby è sotto shock per la morte di un giovane rugbista, Giorgio Conte del San Donà. Un forte mal di testa, la corsa al pronto soccorso alle 3 del mattino. Dopo una tac con esito negativo il ragazzo è stato rimandato a casa. Il giorno seguente, però, le condizioni sono precipitate.

Il giovane ha perso i sensi ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale. Giorgio non ha più preso conoscenza, poi è morto. A diffondere il triste annuncio della sua scomparsa è stata proprio l’associazione sportiva del Rugby San Donà: “abbiamo appreso la terribile notizia che Giorgio Conte, giocatore della Under 17, ha passato la palla. Ci stringiamo forte alla famiglia a cui vanno le nostre sincere condoglianze”. 

L’appello della madre

Subito dopo è arrivato l’appello della madre del ragazzo: “abbiamo acconsentito alla donazione degli organi di Giorgio, nei prossimi giorni si procederà con l’autopsia per accertare le cause della morte. Giorgio non aveva mai manifestato prima d’ora prima particolari problemi di salute”

“Non solo amava il rugby, aveva scelto di svegliarsi alle 5.30 del mattino pur di frequentare il Centro Edilizia a Treviso, era al secondo anno e innamorato della materia. Era anche un bravo studente oltre che un grande sportivo”.

Infine un appello: “chiediamo soltanto si metta un freno ai commenti online, siamo sommersi da messaggi poco rispettosi da parte di alcuni no-vax: speriamo possano sostenerci evitando di complicare una situazione già difficile”.