Le confessioni di Anna Basta: “mi volevano magra, ho pensato al suicidio”

Arriva un'altra denuncia dal mondo della ginnastica artistica: le confessioni di Anna Basta

SportFair

E’ arrivata un’altra confessione dal mondo della ginnastica artistica. La notizia del ritiro per problemi personali di Anna Basta continua a scatenare le reazioni, l’azzurra ha confessato di aver pensato addirittura al suicidio: il problema principale era quello legato al peso e alla necessità di non prendere peso. “Una volta non ho agito perché è entrata una persona in stanza e mi sono scossa. La seconda ero in mezzo alla gente”, le rivelazioni a ‘La Repubblica‘.

Il riferimento è a vecchie chat di messaggi con la madre. E’ il 2019 e una mattina, dopo non aver chiuso occhio “per le urla delle allenatrici per il mio corpo”, l’ex ginnasta si è sfogata: “ho sognato la bilancia, un incubo”. Poi un altro messaggio: “so che in 2 giorni posso tornare al peso di prima ma non devo toccare cibo. Significa che appena un giorno mangio una fetta di carne in più è la fine”. 

Poi la depressione: “volevo fare ginnastica, non volevo soffrire e basta”, Qualche settimana dopo le preoccupazioni per il controllo alla bilancia: “sono molto gonfia e ho paura, anzi paurissima per domani”. Poi la confessione: “appena ho cominciato a parlare ho incrinato molti rapporti, ci sono state reazioni brutte però io vado avanti, lo faccio per le bambine”.

Il racconto di Anna Basta

L’ex ginnasta parla dei problemi e delle paure: “per tanto tempo ho sofferto di attacchi di panico”. Poi altri messaggi con la madre: “mi dispiace che il mio corpo sia così. Mi rendo conto di essere arrivata a un punto in cui non vivo bene con me stessa, in cui non riesco a guardami allo specchio senza distogliere lo sguardo incazzata, in cui ho paura che le persone mi giudichino sempre. Vado a dormire e prego di essere felice il giorno dopo, senza ansie”. 

La mamma tentava di rassicurarla: “vivevamo 11 mesi in ritiro e i miei genitori non pensavano fosse così grave la situazione, anche perché quando la vedevo tentavo di sdrammatizzare. Hanno capito davvero la realtà solo quando ho abbandonato l’Accademia e sono tornata a Bologna. Non pensavano di vedermi così distrutta”. Anna Basta

Anna Basta ha iniziato ad avere problemi con il cibo e sui social ha attivato una nuova rubrica: “con una nutrizionista pubblichiamo post sui disturbi alimentari. Ne hanno bisogno molti adolescenti, non solo del mondo della ritmica: i social ti inducono al perfezionismo”. 

La denuncia arriva dopo quella di un’altra atleta: Nina Corradini. Proprio Anna Basta ha pubblicato una foto con l’ex collega e un chiaro messaggio.

“Io e Nina vogliamo essere felici.
Io e Nina abbiamo sofferto.
Io e Nina siamo arrivate ad odiare la vita.
Io e Nina volevamo scomparire.

Io e Nina adesso vogliamo fare la differenza.
Io e Nina adesso vogliamo gridare al mondo tutto il marcio che abbiamo visto, e vogliamo farlo per tutte quelle persone, grandi e piccole, che si sentono sole e senza via d’uscita.
Io e Nina vogliamo dire basta al dolore, al terrore.
Io e Nina vogliamo alzare la testa anche per chi non ha più forza, perché noi eravamo nella stessa situazione di chi ora non riesce a muoversi.

Io e Nina abbiamo toccato il fondo.
Io e Nina ci siamo rialzate, insieme.
Io e Nina non abbiamo mai smesso di credere l’una nell’altra.

Io e Nina eravamo immobili in una vita che scorreva troppo in fretta.
Io e Nina però ci siamo ricostruite.
Io e Nina, ora, vogliamo vivere”.Anna Basta Nina Corradini