Il mondo del surf piange Kalani David: il 24enne morto per un attacco epilettico, soffriva della sindrome di Wolff Parkinson White

E' morto Kalani David, il decesso del 24enne surfista è avvenuto a causa di un attacco epilettico

SportFair

Un gravissimo lutto ha colpito il mondo del surf, il 24enne Kalani David è morto in mare per un attacco epilettico, soffriva della sindrome di Wolff Parkinson White. La conferma del decesso è arrivata da Peter King, fotografo e suo amico: “una notizia straziante. Kalani è deceduto oggi in Costa Rica, ha avuto una grave crisi mentre faceva surf. Si stava divertendo tantissimo lì”. Era un surfista e skateboarder hawaiano, molto conosciuto nell’ambiente.

Combatteva da tempo contro questa patologia, nell’agosto 2016 ha avuto un attacco mentre faceva skateboard in California. Nello stesso anno ha subito un attacco epilettico, successivamente è stato in coma farmacologico e costretto ad intervento chirurgico.

Già da giovane era considerato uno dei migliori skateboarder al mondo e, all’età di 14 anni, aveva impressionato ai Campionati Mondiali Juniores a Bali. Sono arrivati tanti messaggi di cordoglio, anche da Leonardo Fioravanti: “abbiamo passato tantissimi momenti insieme da ragazzi, mancherai tanto”. La leggenda Kelly Slater ha pubblicato una foto insieme a David: “eccolo mentre provava una mia tavola quando era piccolo. Era tra i migliori surfisti e skateboarder al mondo”.