La verità di Zidane sulla testata a Materazzi: “non disse niente di mia madre”, svelato il motivo del gesto

Zinedine Zidane torna sulla testata rifilata a Materazzi: le confessioni del calciatore francese ex Juventus

SportFair

Zinedine Zidane è stato uno dei calciatori più forti della storia del calcio, il francese era dotato di una qualità sopra la media e nel corso della carriera è riuscito a conquistare tanti trofei, da giocatore e allenatore. Una delle pagine più brutte della sua carriera si è registrata al Mondiale del 2006, il calciatore ha perso la testa rifilando una testata a Marco Materazzi, in occasione della finale contro l’Italia. Il gesto è risultato fatale per l’andamento della partita.

Oggi Zidane festeggia il 50° compleanno, per l’occasione ha deciso di parlare di presente e futuro. “Se torno ad allenare è per vincere. Lo dico con tutta modestia. Ecco perché non posso andare da nessuna parte”, ha detto a L’Equipe. “Il Psg? Mai dire mai”. 

Sulla testata in finale al Mondiale: “Materazzi non disse niente di mia madre. Ha detto spesso di non aver insultato mia madre ed è vero. Ma ha insultato mia sorella, che in quel momento era con mia madre, che non stava bene”.