Il dolore al piede non frena Nadal: “se non prendo le medicine sono zoppo, ma continuo a sognare”

Rafa Nadal eliminato dagli Internazionali d'Italia: le parole dello spagnolo sul problema al piede

SportFair

Rafa Nadal deve fare ancora i conti col problema al piede che lo attanaglia da tempo ormai. Il tennista spagnolo ha tenuto i denti stretti ieri, nel match di ottavi di finale degli Internazionali d’Italia, ma non è riuscito ad impedire la rimonta di Shapovalov, a causa dei suoi problemi fisici.

A fine partita non è mancato poi uno commento sul futuro: “se ho intenzione di andare al Roland Garros? Non sono infortunato. Sono un giocatore che vive con un infortunio costante. Questo è il mio giorno per giorno. È difficile, davvero… a volte è difficile per me accettarlo. Ho avuto di nuovo molto dolore al piede e basta, ma c’è ancora tempo. Sì, può essere frustrante avere molti giorni in cui non riesci a giocare correttamente. Verrà il tempo in cui la mia testa dirà basta, perché il dolore mi toglie la felicità. Non solo per il tennis, per la mia vita. Tutto è iniziato a metà del secondo set, da lì non è stato più possibile giocare per me. Ma voglio congratularmi con Denis, complimenti per lui“, ha affermato il 35enne maiorchino.

nadal
Foto di Fabio Frustaci / Ansa

Cosa si può fare. Non si sa se sia meglio riposare o allenarsi. Resta solo da accettarlo e combattere. Il dolore non viene da nessun movimento. È sempre lì. A volte di più, a volte di meno. Questo è tutto. Mi piacerebbe dire qualcos’altro, parlare di tennis e parlare di qualcos’altro. Ma oggi è quello che è. Cosa può succedere nei prossimi giorni, non lo so. Cosa può succedere in un settimana, proprio non lo so. L’obiettivo resta lo stesso tra una settimana e un paio di giorni. Continuerò a sognare“, ha affermato ancora Nadal.

nadal
Foto di Fabio Frustaci / Ansa

Se non prendo alcun antinfiammatorio, sono zoppo. Continuerò così fin quando sopporterò e fin quando la testa non mi dirà basta. È difficile capire la mia quotidianità, non ho intenzione di fare la vittima. Domani (oggi, ndr) mi sveglierò malissimo perché non prenderò niente, vivo con tanti antinfiammatori perché altrimenti non posso allenarmi“, ha concluso.