E’ Karim il sostituto di Haaland al Dortmund. Benzema? No, Adeyemi: “era un piccolo mascalzone, quando si trattava di andare a scuola…”

E' Karim Adeyemi il sostituto di Haaland al Borussia Dortmund: tutto sull'attaccante destinato al definitivo salto di qualità

SportFair

Il primo grandissimo colpo di calciomercato per la prossima stagione è stato piazzato. Il Manchester City si è assicurato le prestazioni di Erling Haaland, la conferma ufficiale è arrivata direttamente dal club inglese. I Citizen hanno versato nelle casse del Borussia Dortmund i 75 milioni di euro della clausola rescissoria, mentre per il calciatore è pronto un quinquennale da 30 milioni di euro a stagione. Guardiola potrà contare su uno dei migliori attaccanti in circolazione, il Manchester City si candida ad un ruolo ancora più da protagonista nella prossima stagione. La squadra non ha più lacune e, potenzialmente, potrà disporre di un attacco devastante. L’assenza per il Borussia Dortmund si preannuncia pesantissima, ma il club tedesco ha realizzato una plusvalenza importante, in più ha già chiuso per il sostituto: Karim Adeyemi. 

Chi è Karim Adeyemi

Karim Adeyemi è un calciatore tedesco attaccante attualmente al Salisburgo e della nazionale tedesca. E’ un classe 2000 e con ancora ampi margini di miglioramenti, si è messo in mostra dimostrando di essere già pronto per altissimi livelli. E’ un attaccante centrale, in grado di disimpegnarsi bene anche in posizione esterna sia a destra che a sinistra. Si tratta di un calciatore bravo a sfruttare la profondità, è dotato dal punto di vista qualitativo e si è dimostrato anche un buon finalizzatore. E’ cresciuto nelle giovanili di diverse squadre tedesche, tra cui anche il Bayern Monaco. Nel 2018 si è trasferito al Salisburgo e ha iniziato a far intravedere le potenzialità enormi. E’ stato protagonista anche a livello internazionale e in Champions League. E’ già nel giro della nazionale tedesca. E’ diventato un calciatore del Borussia Dortmund per 38 milioni di euro. Il club tedesco ha deciso di non inserire clausola rescissoria nel contratto per evitare un nuovo caso Haaland.

“Da bambino ero affascinato dal calcio giallonero. Per questo motivo non ho avuto dubbi ad accettare il trasferimento quando ho saputo nell’interesse del Borussia Dortmund”, ha detto l’attaccante. E’ emerso qualche retroscena sulla vita di Adeyemi. Il motivo della rottura con il Bayern Monaco è nato a causa dello scarso rendimento scolastico e di qualche problema disciplinare. “Quando era al Bayern non si è comportato bene, ha fatto alcune cose sbagliate, ma ad un ragazzo di 10-11 anni va permesso anche di fare qualche errore – ha raccontato l’ex calciatore e allenatore Hermann Gerland al podcast ‘Der Sechzehner’ – Abbiamo psicologi ed educatori al campus che vogliono solo giocatori molto buoni. Potrebbero averlo obbligato anche a tagliarsi i capelli. Ho provato a riportarlo o chiamato sua madre, ho detto che ci avrei pensato io a risolvere i problemi. Ho fatto di tutto per mantenerlo a Monaco”.

Altri dettagli sono stati svelati da Manfred Schwabl, presidente dell’Unterhaching: “Karim era un piccolo mascalzone. Quando si trattava di andare a scuola dovevamo spingerlo a forza fuori dalla porta. Se vai a scuola dimenticando il materiale per fare i compiti, non puoi dare la colpa alle insegnanti. Karim ci ha messo un po’, ma alla fine è riuscito a maturare” le parole di Schwabl a Goal e SPOX a settembre.

Adeyemi è molto attivo anche sui profili social e, come confermano gli scatti, la sua passione più grande è il calcio. Adesso è arrivata l’occasione della vita. La pressione è altissima, così come le potenzialità.