Paura per Sofia Goggia, brutta caduta nella discesa di Altenmarkt: volo nelle reti [VIDEO]

Brutta caduta per Sofia Goggia nella discesa di Altenmarkt: volo nelle reti per l'italiana, il video

SportFair

Paura per Sofia Goggia durante la discesa di Altenmarkt, era in vantaggio a metà gara, poi la spigolata e la caduta. L’italiana è finita nelle reti, si è aperto l’airbag e Sofia si è subito rialzata ed è tornata al traguardo.

Stop per Sofia Goggia dopo i successi delle prime tre discese, due a Lake Louise e una in val d’Isere. Partita con il numero 5 si è messa subito in mostra nella prima parte con la velocità più alta in fondo alla picchiata della partenza di Altenmarkt. Il vantaggio è aumentato sempre di più fino a 53 centesimi. Poi la caduta, adesso si attendono aggiornamenti sulle condizioni fisiche dell’atleta.

Una grande gioia e un enorme rimpianto. La discesa femminile di Coppa del mondo ad Altenmarkt/Zauchensee, si è chiusa con sensazioni contrastanti per l’Italia: il quarto posto di Nadia Delago vale tantissimo, perché è il suo miglior risultato in carriera sul massimo circuito, dove mai era arrivata così in alto. Un’ottima prova per la più piccola delle due sorelle gardenesi, che ha mostrato tutti i suoi miglioramenti tecnici terminando in 1’46”30 a soli 8 centesimi dal podio. L’uscita di Sofia Goggia, invece, è stata un vero e proprio peccato: la fuoriclasse bergamasca ha pagato un arretramento con successiva spigolata che le ha fatto perdere il controllo, facendole terminare prematuramente la gara quando aveva un vantaggio di oltre mezzo secondo dalla prima posizione virtuale.

Trentaquattresimo successo in carriera per Lara Gut-Behrami: la ticinese, al secondo successo stagionale dopo quello in superG a St.Moritz, ha messo in scena una discesa tecnicamente perfetta fissando il cronometro sull’ 1’45”78. Seconda posizione a 10 centesimi per la tedesca Kira Weidle, al miglior risultato in Coppa del mondo, sul podio a quasi un anno dall’argento iridato di Cortina. Terza posizione per l’austriaca Ramona Siebenhofer, con 44 centesimi di distacco.

Ottimi segnali anche da Federica Brignone, sesta al traguardo. La 31enne carabiniera valdostana è stata nettamente la migliore nel tratto centrale della pista – il più tecnico -, rimanendo sempre con gli sci incollati al terreno e mettendo in mostra buoni spunti in vista del superG di domenica 16 gennaio. Brignone ha terminato in 1’46”75 a 87 centesimi dalla leader elvetica.

Hanno terminato appena fuori dalle prime dieci Nicol Delago, 12esima a 1”30 ed Elena Curtoni 13esima a 1”35. Entra in top 20 anche Francesca Marsaglia, 19esima al traguardo, mentre si è dovuta accontentare della 42esima posizione Roberta Melesi.

La classifica di specialità vede sempre Sofia Goggia al comando con 300 punti, davanti all’assente Breezy Johnson e all’austriaca Ramona Siebenhofer, in rialzo di due posizioni. Tutto invariato nella generale con Shiffrin davanti a Vlhova e Goggia.