Kyrie Irving torna in campo, i Nets cambiano idea: giocherà solo le partite in trasferta perchè non vaccinato

Irving può tornare a giocare, ma solo in trasferta: i Boorklyn Nets cambiano idea, mentre la stella NBA resta fermo sulla sua e non si vaccinerà contro il Covid

SportFair

Qualche giorno fa aveva fatto parlare di sè a seguito di un video pubblicato sui social, nel quale mostrava che tornava ad indossare le sue scarpe da basket, adesso a togliere ogni dubbio è la sua squadra: Kyrie Irving può tornare a giocare.

No, la stella NBA non ha cambiato idea e non si è vaccinato contro il Covid-19. A cambiare idea sono stati i Nets, che hanno deciso di usufruire delle abilità di gioco di Irving nelle partite in trasferta, rinunciando al giocatore solo in quelle in casa, al Barclays Center.

Dopo averne discusso con i nostri allenatori, giocatori e ‘staff’ l’organizzazione ha deciso che Kyrie Irving tornerà in squadra per le partite. e sessioni di allenamento in cui la loro partecipazione è possibile. Abbiamo raggiunto questa decisione con il pieno sostegno dei giocatori e dopo un’attenta considerazione delle nostre circostanze attuali, che includono giocatori che hanno dovuto saltare le partite a causa di infortuni o per entrare nel protocollo sanitario . Crediamo che l’aggiunta di Kyrie non solo ci renderà una squadra migliore ma ci darà un migliore equilibrio nella richiesta fisica che viene richiesta a tutta la squadra. Stiamo già aspettando il ritorno di Kyrie nei roster così come quello del resto del la squadra in campo“, ha fatto sapere Sean Marks, il general manager, con una nota ufficiale.

Nemmeno il cambio di sindaco a New York City, a cui appartengono i Nets, ha fatto cambiare le leggi. Come trapelato dalla stampa di New York, gli stessi giocatori hanno chiesto alla franchigia di riconsiderare la posizione.