Nfl, Henry Ruggs III accusato di omicidio stradale: ubriaco al volante tampona una donna che muore bruciata

Henry Ruggs III, matricola dei Raiders è accusato di omicidio stradale, rischia da 2 a 20 anni di carcere

SportFair

Un gravissimo episodio ha sconvolto la Nfl. Era considerato un possibile campione, adesso rischia il carcere per incidente stradale. Henry Ruggs III, matricola dei Raiders ha tamponato violentemente un’auto mentre era ubriaco alla guida della sua Corvette, l’episodio si è verificato la scorsa notte, verso le 4. Un’altra auto, la Toyota Rav4 è andata a sbattere e ha preso fuoco, all’interno del veicolo è stato ritrovato il corpo senza vita di una donna.

Come conferma un comunicato della Polizia “il conducente della Chevrolet, identificato come il 22enne Henry Ruggs III, è rimasto sulla scena e mostrava chiari segni d’ebbrezza. Ruggs è stato poi trasportato all’ospedale per essere curato per lesioni non gravi”. A bordo dell’auto del giocatore anche una donna, rimasta ferita. Il ricevitore sarà accusato di omicidio stradale e guida in stato d’ebbrezza, rischia da 2 a 20 anni di carcere. Gli avvocati di Ruggs hanno chiesto di “attendere a giudicare sino a quando tutti i fatti non saranno noti”.