Game, set and match a San Siro: l’uragano Inter abbatte 6-1 il Bologna e vola in testa alla classifica

L'Inter annienta a San Siro il Bologna e si porta momentaneamente al primo posto in classifica, la squadra di Inzaghi si impone 6-1 al termine di un match dominato

SportFair

Sampdoria e Real Madrid sono dimenticate, l’Inter torna a vincere e convincere dopo le due battute d’arresto dei giorni scorsi e travolge a San Siro il malcapitato Bologna, annientato con un tennistico 6-1. La squadra di Inzaghi festeggia come meglio non potrebbe il diciottesimo successo consecutivo in campionato nel proprio stadio, capitalizzando quasi tutte le occasioni capitate sui piedi dei giocatori di Inzaghi. Tris nel primo tempo e tris nella ripresa, con Lautaro Martinez che apre le danze e Dzeko che le chiude con una doppietta dopo aver preso il posto di Correa, uscito per infortunio e in dubbio per i prossimi impegni. Unico neo di un sabato perfetto per l’Inter, che si porta in testa alla classifica in attesa delle tre a punteggio pieno, preparandosi al meglio per i match con Fiorentina e Shaktar che pesano tantissimo nell’economia del campionato nerazzurro.

Correa
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Le condizioni di Correa

Brutte notizie per quanto riguarda Joaquin Correa, costretto ad abbandonare il terreno di gioco di San Siro nel primo tempo di Inter-Bologna per una botta al bacino. L’argentino è stato trasportato subito all’Humanitas per i primi accertamenti del caso, con l’obiettivo di scongiurare qualsiasi problema e intervenire immediatamente per restituire il giocatore a Inzaghi nel minor tempo possibile. Difficile comunque il recupero per il match contro la Fiorentina, in programma martedì prossimo a San Siro alle ore 20:45.

Di Ernesto Branca

Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015