Disastro Rossi ad Aragon, il Dottore sconsolato dopo il 21° posto in griglia: “il livello ormai è altissimo”

Valentino Rossi ha analizzato l'esito delle Qualifiche del GP di Aragon, soffermandosi poi sulle possibilità di Pecco Bagnaia di vincere la gara di domani

SportFair

La pista di Aragon non l’ha mai digerita e il risultato ottenuto da Valentino Rossi nelle Qualifiche lo ha confermato: il Dottore ha chiuso 21° a distanza siderale dalle posizioni di vertice. Una giornata da dimenticare per lui, resa ancora più difficile dal traffico trovato in pista: “oggi è andata un pelo meglio di ieri, perché fin da stamattina mi sono sentito più a mio agio sulla moto ed ho migliorato il mio passo. Nella FP3 ho fatto un buon time attack, perché ero solo a sei decimi dal miglior tempo, ma anche qui sono tutti molto vicini: basta pensare che i primi quattro hanno fatto tutti lo stesso tempo. Il livello della MotoGP ora è veramente altissimo. La mia posizione in griglia è negativa, ma non sono riuscito a sfruttare tutto il mio potenziale. Ero sempre nel traffico e il mio giro non è stato fantastico. Vedremo come andrà domani, perché la scelta delle gomme sarà molto aperta e quindi non sarà farà facile fare quella giusta, perché dipenderà molto anche dalla temperatura“.

Valentino Rossi
Foto di Christian Bruna / Ansa

Speranza Pecco

Valentino Rossi poi ha parlato delle chances di Pecco Bagnaia di vincere la gara di domani: “Pecco sta andando veramente forte, guida da paura e la Ducati ufficiale va molto forte, perché tutto il team sta facendo un grande lavoro. Ha avuto varie vicissitudini durante la stagione, soprattutto legate alle gomme, altrimenti avrebbe anche qualche punto in più in campionato. Ma spero vivamente che domani sia il momento giusto per lui. Aggiornamenti sulla sponsorizzazione per il team VR46 in MotoGP? Sinceramente non so quale sia precisamente la situazione con il principe. Ci sono delle criticità, ma fortunatamente non è proprio un mio problema. So solo che faremo sicuramente il team di MotoGP, per il quale stiamo già lavorando molto duramente. Non so quali siano gli ultimi aggiornamenti, ma penso che in ogni caso saremo sulla griglia della MotoGP il prossimo anno“.