Diciannove anni dopo l’Italia è di nuovo campione: gli azzurri conquistano il Motocross delle Nazioni

A distanza di diciannove anni dall'ultima volta, l'Italia vince il Motocross delle Nazioni grazie a Tony Cairoli, Mattia Guadagnini e Alessandro Lupino

SportFair

L’estate è finita ma l’Italia continua a fare incetta di titoli, conquistando dopo 19 anni il Motocross delle Nazioni davanti al pubblico di Mantova. Tony Cairoli, Mattia Guadagnini e Alessandro Lupino chiudono al comando la classifica generale conquistando una delle manifestazioni più prestigiose del motociclismo internazionale, riportando il titolo in Italia a distanza di quasi due decenni da Bellpuig 2002.

La classifica

Sul circuito del ‘Tazio Nuvolari‘ di Mantova, decisivo per la vittoria azzurra è il secondo posto di Tony Cairoli nella gara-3 riservata alle categorie MXGP e Open che, associato al 17° di Alessandro Lupino, permette all’Italia di chiudere in testa con un solo punto sull’Olanda del fenomeno Jeffrey Herlings. Sul podio della 74ª edizione del Motocross delle Nazioni anche la Gran Bretagna, staccata a sua volta di sole due lunghezze dall’Italia. Quarta la Russia e quinta infine la Francia, favorita dopo gara-1 ma scivolata in quinta piazza al termine della manifestazione.