Il buio prima della luce, Vanessa Ferrari ammette: “la vigilia della finale di Tokyo stavo… soffocando”

Vanessa Ferrari ha rivelato sui social che, il giorno prima della finale in cui ha vinto l'argento a Tokyo, ha sentito su di se un peso enorme che sembrava soffocarla

SportFair

Ha messo da parte tutte le proprie difficoltà e le proprie paure, andandosi a prendere un argento non solo strepitoso ma anche meritato. Vanessa Ferrari ha superato tutti gli ostacoli e alle Olimpiadi di Tokyo ha avuto la sua rivincita, costruendo un esercizio al corpo libero sontuoso sulle note di ‘Con te partirò‘. Una prestazione monstre che la farfalla di Orzinuovi avrebbe potuto non eseguire, se solo avesse ceduto al momento di sconforto arrivato alla vigilia della finale.

Vanessa Ferrari
Foto di Alexandra Wey / Ansa

Il retroscena

Intervenuta sui social per raccontare alcuni retroscena riguardanti l’argento vinto alle Olimpiadi, Vanessa Ferrari ha rivelato: “il giorno prima della finale ho avuto un momento di sconforto, sentivo un peso enorme addosso che mi soffocava. Forse complice anche la qualificazione che mi ha vista in testa, forse perché inseguivo quel momento da 24 anni. Apparentemente sembrava tutto pesante, però il mio ragazzo mi ha detto: ‘non senti che questa volta c’è la magia nell’aria? È il tuo momento, comunque vada hai vinto per ciò che hai dimostrato. Adesso devi solo dare un senso ai sacrifici che hai fatto fino ad ora’. In quel momento ho ricominciato a sognare e ci ho creduto davvero fino alla fine!“.