Furia Djokovic a Tokyo, Nadal lo bacchetta senza mezze misure: “dovrebbe dare il buon esempio”

Rafa Nadal ha parlato del comportamento tenuto da Novak Djokovic durante la finale per il bronzo contro Carreno-Busta, bacchettandolo senza mezze misure

SportFair

Avrebbe voluto partecipare alle Olimpiadi di Tokyo per conquistare una medaglia prestigiosa che avrebbe arricchito il suo palmarès, ma Rafa Nadal ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un infortunio al piede che non gli ha permesso di volare in Giappone. Dopo un periodo di stop, lo spagnolo è pronto a tornare in campo e lo farà a Washington debuttando al Citi Open, Atp500 che scatterà lunedì e vedrà in campo anche Sinner e Seppi. Intervenuto in conferenza stampa, Nadal ha ammesso: “non deciderei mai di mia spontanea volontà di non giocare Wimbledon e l’Olimpiade, è stato il mio corpo a scegliere per me. Un problema a un piede mi ha costretto a stare 20 giorni fermo, senza nemmeno toccare la racchetta. Ora spero di essere pronto, ho bisogno di giocare, accumulare set e partite per farmi trovare allo Us Open“.

djokovic
Foto di Rungroj Yongrit / Ansa

Il rimprovero a Djokovic

Rafa Nadal si è poi soffermato sull’esito delle Olimpiadi, complimentandosi con il connazionale Carreno-Busta per il bronzo e bacchettando Djokovic per le sue reazioni: “mi complimento con Pablo, ha fatto una grande Olimpiade e sono molto felice per lui e per la Spagna. Quanto alle reazioni di Nole, beh, per fortuna non c’era nessuno in tribuna! A parte le battute però sono cose che succedono a volte. Anche se bisognerebbe evitare, soprattutto quando si è un giocatore seguito da tanti giovani a cui bisognerebbe dare un esempio… È strano che una persona che vince così tanto a volte abbia questo tipo di reazioni. Comunque si è scusato. Il Grande Slam? Beh ha vinto i primi tre della stagione, può tranquillamente vincere anche il quarto“.