Chi è il miglior pilota della storia in MotoGP? L’ammissione di Aleix Espargarò: snobbato Valentino Rossi

Aleix Espargarò è stato interrogato su chi fosse il miglior pilota della storia della MotoGP, lo spagnolo ha incoronato Marc Marquez e snobbato Valentino Rossi

SportFair

E’ il secondo pilota più anziano in MotoGP, staccato comunque di 10 anni da Valentino Rossi che guida con ampio margine questa speciale classifica. Aleix Espargarò è uno dei veterani del Motomondiale nonostante i suoi 31 anni, che lo rendono uno dei più esperti all’interno del paddock. Proprio per questa sua longevità, DAZN Spagna ha chiesto al rider dell’Aprilia un suo parere sul pilota migliore della storia, incassando una risposta sorprendente: “a mio parere il miglior pilota della storia è Marc Marquez. Certo, Valentino Rossi è stato il mio idolo sin da quando ero bambino, Giacomo Agostini ha vinto più titoli di tutti e anche Angel Nieto è stato un grande. Ma a freddo, se si analizza tutto in maniera meticolosa, i rivali che Marc Marquez ha dovuto battere sono molto più forti rispetto a quelli che hanno affrontato gli altri“.

marc marquez
Foto di Flip Singer / Ansa

I motivi

Aleix Espargarò poi ha spiegato ancora più a fondo i motivi che lo spingono a indicare Marc Marquez come il migliore della storia: “Valentino Rossi ha avuto Sete Gibernau come rivale, che ai suoi tempi gli ha reso le cose un po’ difficili, ma Marc Marquez ha avuto contro i migliori piloti della storia. Se ora ci mettessimo a stilare la lista dei migliori quindici di sempre, il Cabroncito ha dovuto lottare contro otto di questi. Mentre Valentino no. Ecco perché Marquez, a mio avviso, è il miglior pilota della storia“.

Rossi e Marquez
Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

Rabbia

Soffermandosi poi su Valentino Rossi, lo spagnolo dell’Aprilia ha ammesso: “sono il secondo pilota più anziano del campionato, ma il primo ha dieci anni più di me ed è Valentino. La sua passione per le moto è brutale, sa di non essere più competitivo ma continua a correre. Sfortunatamente, scopriamo ogni fine settimana che non ha più la freschezza di una volta. Mi fa rabbia,  sinceramente ci sono dei momenti in cui dico che mi piacerebbe vedere Valentino stare davanti a me e lo dico con il cuore. Ma è molto difficile ed è difficile perché ha 42 anni. Alla sua età è difficile avere la stessa impulsività e la stessa velocità dei piloti giovani”.