Si autoesclude per il suo passato da bullo: la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Tokyo perde il cantante

Keigo Oyamada, compositore giapponese noto con lo pseudonimo 'Cornelius', ha rassegnato le proprie dimissioni e non canterà alla cerimonia d'apertura delle Olimpiadi di Tokyo

SportFair

Il Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo deve fare i conti con un altro problema, emerso a due giorni dalla cerimonia di apertura prevista per venerdì 23 luglio allo Stadio Olimpico. A causa delle dimissioni del compositore giapponese Keigo Oyamada, la scaletta dell’evento che apre i Giochi dovrà essere urgentemente modificata, anche se al momento non è chiaro come ciò accadrà. ‘Cornelius‘, nome d’arte del compositore, ha dovuto rassegnare le proprie dimissioni dopo una pesante bufera mediatica, che lo ha colpito dopo aver ammesso di essere stato un bullo quando era ragazzino.

Foto di EPA/Franck Robichon / Ansa

Chi è Keigo Oyamada

Il compositore giapponese è uno degli artisti più riconosciuti della scena pop nipponica, la sua carriera comincia negli anni ’90 con il duo Flipper’s Guitar, prima di mettersi in proprio e diventare solista. ‘Cornelius‘ è uno degli iniziatori dello stile Shibuya-kei, che ha avuto un notevole successo internazionale. E’ anche uno dei più noti produttori musicali e deejay giapponesi.

olimpiadi tokyo
Foto di Franck Robichon/ STF/ Ansa

Dietrofront

Una volta venuti a conoscenza del passato di ‘Cornelius‘, il Comitato organizzatore aveva deciso di permettergli comunque di partecipare alla cerimonia di apertura di Tokyo 2021, cambiando successivamente idea e accettando le sue dimissioni. Al momento non è chiaro come verrà sostituito il compositore, gli organizzatori potrebbero cambiare il brano con uno nuovo oppure allungare di 30 secondi tutti gli altri segmenti dello spettacolo.