Floyd Mayweather non stende lo youtuber, Logan Paul resta in piedi: niente ko sul ring di Miami

Floyd Mayweather annienta Logan Paul ma non riesce a metterlo al tappeto, non potendo così essere nominato vincitore del match esibizione di Miami

Chi si aspettava una vittoria per ko prima delle 8 riprese è rimasto deluso, Floyd Mayweather non è riuscito a mettere al tappeto Logan Paul, nonostante la serie infinita di pugni andati a segno sul corpo dello youtuber.

Un’esibizione dominata dall’ex pugile americano, il quale però non ha potuto ricevere l’etichetta di ‘vincitore’ dell’incontro, dal momento che il suo avversario è riuscito a resistere per tutte le otto riprese. Match tutt’altro che indimenticabile quello andato in scena all’Hard Rock Stadium di Miami, nel corso del quale Mayweather ha prima giocato al gatto con il topo per tre interi round, cominciando solo alla quarta ripresa ad andare a segno con ganci sinistri e jab destri.

Reazioni

Mayweather ha provato ad allungare il più possibile il match esibizione contro Logan Paul, arrivando infine all’ottava ripresa senza essere riuscito a mettere ko il proprio avversario, felice per aver resistito: “è uno dei momenti più belli della mia vita. Sono felice. È stato un onore salire sul ring con lui“. A rendergli onore anche lo stesso Mayweather: “è molto meglio di quanto pensassi. È stata una notte divertente“. Entrambi i protagonisti della serata intascheranno una cifra monstre, derivante dall’incasso della trasmissione in pay per view venduta ad un prezzo altissimo: 49,99 dollari (41,3 euro).