Ingaggio monstre e un escamotage per eludere il salary cap: il piano del Barcellona per il rinnovo di Messi

Lionel Messi e il Barcellona sono vicini all'accordo per il rinnovo di contratto della Pulce, l'annuncio potrebbe arrivare nel giorno del 34° compleanno dell'argentino

SportFair

Il Barcellona e Lionel Messi sono sempre più vicini a firmare il rinnovo, prolungando l’attuale contratto che scade il prossimo 30 giugno, ovvero tra meno di una settimana.

Foto di EPA/Alejandro Garcia / Ansa

Una corsa contro il tempo per evitare che la Pulce rimanga senza squadra anche solo per un giorno, togliendo di mezzo ogni dubbio sulla sua permanenza in blaugrana. Un obiettivo che Joan Laporta vuole centrare proprio nel giorno del 34° compleanno di Lionel Messi, che il Diez festeggia oggi in ritiro con la sua Argentina in Copa America. I contatti tra le parti sono già stati avviati da qualche settimana, ma sembra che questa sia la giornata dell’accelerata decisiva.

I dettagli del nuovo contratto

Foto di EPA/Salas / Ansa

Il Barcellona non deve tener conto solamente delle richieste di Messi nella trattativa per il rinnovo, ma deve anche rispettare il salary cap agli ingaggi fissato lo scorso marzo dalla Liga in 347 milioni di euro, cifra ridotta del 48% nelle ultime due stagioni. Per questo motivo, il presidente Laporta ha in mente un escamotage per rispettare tutti i paletti, facendo firmare a Messi un contratto quinquennale piuttosto particolare. Nei primi due anni la Pulce giocherà con il Barcellona, dopodiché sarà libero di decidere se trasferirsi all’Inter Miami di David Beckham in Mls, andare in Argentina o ritirarsi.

L’ingaggio

Foto di EPA/Pepe Torres / Ansa

Qualunque sia la sua scelta, nel triennio successivo Messi continuerà ad essere stipendiato dal Barcellona, arrivando a incassare 200 milioni lordi complessivi spalmati non su due anni ma su cinque, dunque 40 a stagione. Cifra questa che può rientrare nel salary cap della Liga, evitando ai blaugrana di incorrere in sanzioni e di perdere così il proprio campione, che continuerà a indossare la maglia del Barcellona nonostante tutti i contrasti vissuti negli ultimi mesi.