La strategia di Wolff per il rinnovo di Lewis Hamilton

Toto Wolff ha già delineato una strategia chiara per convincere Hamilton a firmare il rinnovo con la Mercedes, anticipando i tempi rispetto all'anno passato

Il Mondiale 2021 è iniziato così come erano finiti quelli precedenti: Lewis Hamilton e la Mercedes al comando delle classifiche iridate, con tutti gli avversari a inseguire.

Foto di Mark Sutton/ Pool /Ansa

In questa stagione la Red Bull è apparsa molto più vicina rispetto al passato, ma neppure Max Verstappen finora è riuscito a contrastare il sette volte campione del mondo, capace non solo di vincere tre gare su quattro, ma di chiudere addirittura al secondo posto il GP dell’Emilia-Romagna vinto dall’olandese volante. Una simbiosi perfetta quella tra Lewis Hamilton e la Mercedes, che avrebbe potuto interrompersi alla fine del 2020 quando il contratto è scaduto senza che venisse rinnovato. Ci sono voluti due mesi aggiuntivi per raggiungere un accordo, situazione che né Toto Wolff e né Lewis Hamilton sono disposti a vivere nuovamente.

La strategia di Wolff

Lewis Hamilton
Foto di Valdrin Xhemaj / Ansa

Per questo motivo, già nelle prossime settimane potrebbero iniziare i colloqui tra le parti per allungare il contratto in scadenza il 31 dicembre 2021. Lewis Hamilton ha già fatto intendere di voler proseguire la sua carriera in Formula 1 con Mercedes, dunque sarà compito di Toto Wolff toccare le corde giuste per giungere ad un accordo. L’obiettivo del team principal austriaco è quello di far firmare a Hamilton un rinnovo biennale fino al 2023, data in cui scadrà anche il contratto di Wolff con la Mercedes. Una volontà chiara quella di Toto, ossia legare il proprio futuro a quello del pilota britannico, in attesa poi di capire cosa fare dopo quella dead-line. Le prossime settimane dovrebbero essere quelle dell’inizio della trattativa, che potrebbe stavolta concludersi dopo la stagione estiva, in netto anticipo rispetto allo scorso anno.

La volontà di Hamilton

Foto di EPA/Kenan Asyali / Ansa

Lewis Hamilton dal canto suo ha dimostrato di voler proseguire la sua avventura in Mercedes, confermandolo anche dopo la vittoria di Barcellona: “non c’è fretta, ma dobbiamo avere sensibilità e cominciare a parlare del contratto. È sempre un processo complesso, perciò spero che si possa iniziare presto, senza interferire con la lotta nel campionato. Sarebbe fantastico gettare le basi prima della pausa di metà estate e avere un quadro chiaro sul futuro. Serve saggezza, non vorrei mai che ci ritrovassimo ancora a discutere a gennaio e a febbraio, mi ha rovinato tutto l’inverno. Mi è sembrato di non avere ferie e sono sicuro che neppure Toto si sia potuto rilassare“. Intenzioni chiare e programmi ben definiti quelli di Hamilton, impaziente di mettere nero su bianco per godersi un inverno diverso rispetto a quello dello scorso anno, quando l’incertezza del suo destino ha rischiato di spingerlo lontano dalla Formula 1.