Lutto nel mondo della Nascar, è morto il 42enne Eric McClure: ignote le cause del decesso

La morte di Eric McClure è avvenuta in circostanze che non sono state comunicate dalla famiglia, nelle prossime ore verrà eseguita l'autopsia sul cadavere

Una notizia tremenda ha sconvolto il mondo della Nascar, nelle scorse ore infatti è deceduto Eric Wayne McClure, ex pilota statunitense che in carriera ha preso parte a 288 gare di Xfinity Series.

La morte del 42enne è stata annunciata dalla famiglia, che non ha specificato le cause del decesso ma ha ringraziato amici e tifosi per la vicinanza dimostrata: “grazie per le preghiere e il sostegno durante questo momento molto difficile“. Nei prossimi giorni, sul corpo di Eric McClure verrà eseguita l’autopsia per stabilire la dinamica e i motivi che hanno causato la morte dell’ex pilota statunitense.

La carriera e i problemi personali

Eric Wayne McClure ha sempre avuto i motori nel destino, dal momento che suo padre Jerry è co-proprietario di Morgan-McClure Motorsports. In carriera non solo ha preso parte a 288 gare della Xfinity Series, ma ha anche totalizzato tre presenze nella Cup Series, ottenendo come miglior piazzamento un ottavo posto all’appuntamento di Daytona nel 2013. Un traguardo davvero prestigioso, essendo arrivato dopo un incidente avvenuto al Talladega Superspeedway in Alabama, nel 2012, che gli causò una commozione cerebrale. Negli ultimi anni, Eric McClure ha dovuto anche fare i conti con diversi guai personali, nel 2020 era stato messo sotto sorveglianza per violenza domestica e qualche mese prima di morire era stato invitato a una consulenza per abuso di sostanze stupefacenti.