La libertà di fare ciò che piace: Egan Bernal ed il segreto del successo

Egan Bernal, una vittoria che fa gioire il mondo intero e lo unisce nel nome dello sport: il colombiano ed il suo segreto per conquistare il Giro d'Italia

Egan Bernalè il vincitore dell’edizione 104 del Giro d’Italia. Si tratta del secondo colombiano ad aggiudicarsi la corsa rosa, dopo Nairo Quintana. Una vittoria che parla tanto italiano, poichè Bernal è cresciuto in Italia nel mito di Pantani.

Foto di Luca Zennaro/ Ansa

Una vittoria sicuramente di gambe, di tattica, ma anche di cuore, di coraggio e di mentalità. Una vittoria venuta grazie alla libertà di essere se stessi. Una vittoria di puro ciclismo, che svela la vera essenza dello sport.

Penso che ancora è difficile da credere, quello che sta succedendo. Ho appena vinto il Giro d’Italia, non ho parole, penso che sembro tanto tranquillo e calmo, ma dentro ho tante emozioni, dopo quello che è successo in qeusti 2 anni ho superato questi problemi, vincendo questa corsa, il mio primo giro d’italia, sono contento“, ha dichiarato Bernal ai microfoni Rai dopo l’ultima tappa del Giro d’Italia.

Foto di Luca Zennaro/ Ansa

“Questa maglia è speciale, è la corsa più bella, nel paese più bello del modo, è una maglia bella da portare, bvincere così è bellissimo, non ho parole per descrivere tutto quello che sento. Penso che non potrò dimenticare tante cose di questo Giro, dalla prima tappa che ho vinto, questo sono io, questo è il ciclismo che mi piace, ho trovato in questa corsa quella libertà per poter correre come mi piace, è speciale“, ha concluso il colombiano. E proprio in queste parole si nasconde il segreto del successo di Bernal: la libertà per poter correre come gli piace.

Queste parole mostrano la vera essenza dello sport: gli atleti sono prima di tutto persone, che praticano sport per passione, per divertimento, un divertimento che col tempo si tramuta in lavoro, ma che non deve perdere la sua vera essenza. Chi non si diverte non rende e non ottiene soddisfazioni, come ogni lavoratore che pratica un mestiere contro voglia, senza passione e amore.

Una vittoria davvero speciale quella di Bernal, che regala un momento di pura gioia a tutti gli appassionati di sport, a prescindere dalla bandiera di appartenenza, dalla squadra, dal tifo. Una vittoria che fa gioire il mondo intero, una vittoria che profuma di normalità e purezza.