Un mese fa la terribile caduta sulla testa, oggi il tragico annuncio: il giovane Hibikiryu è morto

Giappone in lutto per la scomparsa di un giovane lottatore di sumo: è morto a 28 anni Hibikiryu, dopo un mese in ospedale a seguito di una brutta caduta sulla testa

SportFair

Il sumo giapponese è a lutto! E’ stata annunciata oggi la triste morte di Hibikiryu. Lottatore di sumo giapponese di 28 anni, Hibikiryu è stato ricoverato in ospedale per un mese circa, tra la vita e la morte. Il giovane lottatore, il cui vero nome era Mitsuki Amano, è caduto sulla testa durante un incontro di sumo un mese fa.

morto lottatore di sumo hibikiryuRimasto stradiato a pancia in giù per diverso tempo prima dell’intervento dei soccorsi, Hibikiryu è stato poi trasferito in ospedale, dove è morto ieri a causa di un’insufficienza respiratoria acuta, come riferito dalla Japan Sumo Association. “Possa la sua anima riposare in pace. Gli esprimiamo la nostra più sincera gratitudine“, si legge nella nota dell’associazione.

Le polemiche

A seguito del terribile infortunio e adesso della tragica morte del lottatore 28enne, non sono mancate le critiche e le polemiche. In tanti, si sono infatti domandati come mai il giovane sia stato lasciato a terra in quelle condizioni così a lungo, perchè non ci fossero medici in prima fila, pronti ad intervenire e per quale motivo i soccorsi abbiano tardato ad arrivare.

La difesa della Japan Sumo Association

L’associazione giapponese di sumo, come riferito da un portavoce all’Afp, si è difesa spiegando che prima di intervenire si lascia del tempo ai lottatori per far sì che si alzino da soli, precisando anche che “un nesso causale tra la morte del lottatore e il suo infortunio non è ancora chiaro. Quanto a come migliorare i sistemi medici di emergenza, annunceremo qualcosa quando lo decideremo formalmente“.

IL VIDEO DELLA BRUTTA CADUTA DI HIBIKIRYU