Pogacar, che spettacolo! Il Tridente è tuo: il primo sloveno a vincere il Tour spaventa i ‘vecchietti’

Il giovanissimo sloveno Tadej Pogacar si aggiudica la Tirreno-Adriatico. Una nuova dimostrazione del suo immenso talento e i 'veterani' adesso sono davvero preoccupati

Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates) ha vinto la 56^ edizione della Tirreno-Adriatico Eolo. Il podio finale della Corsa dei Due Mari è completato da Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) e Mikel Landa (Bahrain – Victorious). Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) vince l’ultima frazione, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto di 10,050 m.

La vittoria dello scorso anno al Tour de France aveva già fatto intendere che avremmo ancora sentito parlare di lui, Tadej, per gli amici Pogi, il primo sloveno a trionfare alla Grande Boucle.

Le dichiarazioni di Pogacar

Il vincitore della 56^ edizione della Tirreno-Adriatico Eolo, Tadej Pogačar, ha dichiarato: “Sono super contento della prestazione di oggi e di questo successo! Dopo l’UAE Tour ho vinto anche la Tirreno-Adriatico, che inizio di stagione fantastico. Adesso penso di potermi godere qualche giorno di riposo!”.

La storia di Pogacar

Classe ’98, è nato a Komenda, e cresciuto in una famiglia legata molto a studio e sport, che in Slovenia vanno molto di pari passo. Pogacar, figlio di Mirko e Marjeta, ha due fratelli ed una sorella ed è proprio da uno di loro che ha ereditato la passione per il ciclismo. Da piccolo, Tadej cercava di emulare il fratello maggiore Tilen e così a nove anni disputa la sua prima corsa, dal risultato… deludente: Pogacar si classifica 40° su 40 partecipanti. Giovane e motivato, però, Tadej non cade nello sconforto e continua ad inseguire il suo sogno, fino a diventare professionista e coronare uno dei suoi sogni più grande, vincere il Tour de France. Adesso, a poco meno di un anno dal grande trionfo in Francia, Pogacar alza al cielo un altro importantissimo e prestigioso trofeo: il Tridente della Tirreno-Adriatico.