Donna in bikini e sedere in primo piano: il Sampaio Corrêa accusato di sessismo [FOTO]

Il Sampaio Corrêa, club della Serie B brasiliana, è stato accusato di sessismo per aver lanciato una pubblicità con una donna seminuda in bikini

Bufera social sul Sampaio Corrêa, club di Serie B brasiliana della città di São Luís, capitale dello stato del Maranhão situato nella parte nord-orientale del Paese. A scatenare questo vero e proprio polverone è stato un post pubblicato dalla società sui propri canali ufficiali, con cui veniva pubblicizzato uno sconto in un motel. Fin qui tutto bene, se la protagonista dello spot non fosse una donna seminuda in bikini girata di spalle, con il sedere in bella vista e questo slogan: “segna questo gol, boliviano“. Un ‘lancio’ legato ai colori della maglia della Bolivia, con cui il Sampaio Corrêa si identifica sin dall’anno della sua nascita nel 1923.

La difesa del club

Colpito duramente da questa bufera, la società brasiliana si è difesa pubblicando una nota ufficiale, con cui ha spiegato il senso della pubblicità: “è un lavoro pubblicitario di uno sponsor del club, realizzato dal gruppo marketing del partner. Nell’occasione, il Sampaio Corrêa ha confermato il suo rispetto per tutte le tifose che fanno parte del nostro immenso universo tricolore, affermando che non ha mai avuto intenzione di offendere o sminuire l’immagine delle donne“. Scuse che non sono bastate però a placare questo polverone, ma hanno al contrario inasprito le critiche nei confronti del Sampaio Corrêa, accusato di mercificare il corpo della donna, trattandola come un oggetto.

Il nuovo post social

Sulla questione si è soffermata anche l’agenzia per la protezione dei consumatori nello stato di Maranhão, che ha ordinato al Sampaio Corrêa di rimuovere la pubblicità e sostituirla con una alternativa: “l’agenzia ha notificato al Sampaio Corrêa e all’Oasis Motel di eliminare immediatamente la pubblicità sessista pubblicata sui loro canali di social media“. Il post è stato successivamente cancellato, ma sull’account ufficiale del Sampaio Corrêa è comunque spuntata un’altra foto con una scritta inequivocabile: “il posto di una donna è ovunque lei voglia che sia“.