Paura nella notte a Roma, aggredito l’attore Van Damme: colpito alla testa con un sampietrino

L'attore Alex Van Damme ha subito una violenta aggressione a Roma, venendo colpito ripetutamente con un sampietrino da un uomo iracheno

Notte di paura per Alex Van Damme, l’attore 44enne ha subito una violenta aggressione da parte di un uomo iracheno su Lungotevere dei Cenci, all’altezza di piazza delle Cinque Scole, venendo colpito ripetutamente con un sampietrino.

Toyota yaris carabinieriSecondo quanto ricostruito dai carabinieri della Capitale, la lite sarebbe scoppiata dopo che l’attore avrebbe chiesto all’aggressore la restituzione di un prestito elargito in passato. L’iracheno ha anche tentato di colpire il 44enne con un coccio di vetro, senza però riuscirci.

LEGGI ANCHE: Esplosione sul set, pericoloso incidente per Jennifer Lawrence: l’attrice ha rischiato di perdere un occhio

L’arresto

Allertati da Alex Van Damme, i carabinieri hanno rintracciato e arrestato l’uomo iracheno, trovando poi sul luogo dell’aggressione sia il sampietrino che il coccio di bottiglia ancora sporchi di sangue. L’attore è stato trasportato al Policlinico Umberto I per essere medicato, ma non è in pericolo di vita. Ha riportato un trauma cranico, ferite alla bocca e al naso e traumi addominali e cervicali con 21 giorni di prognosi. L’iracheno è stato anche lui medicato e poi arrestato con l’accusa di lesioni personali gravi.