“Non si può morire così nel 2021”, tragedia a Palermo: una donna muore con il figlio durante il parto

La Procura di Palermo indaga sulla morte di una donna di 39 anni, deceduta durante il parto insieme al proprio figlio appena nato: sequestrate le cartelle cliniche

Una tragedia difficile da accettare è avvenuta a Palermo, dove una donna di 39 anni è morta durante il parto insieme al suo bimbo neonato.

ANSA/ ALESSANDRO FALSETTI

Candida Giammona, questo il nome della vittima, è deceduta presso l’ospedale Buccheri La Ferla, dove era stata trasferita dalla clinica Candela subito dopo il parto. Il figlio invece era stato portato all’Ospedale Civico, dove è morto poche ore dopo essere venuto alla luce. Sulla vicenda sta indagando la Procura di Palermo, i magistrati hanno disposto il sequestro delle cartelle cliniche della donna, che lascia il marito e una bambina di 2 anni.

La nota della clinica

Foto di Ansa

La clinica Candela in cui la donna ha partorito ha poi diffuso una nota legale tramite il proprio avvocato: “la Clinica Candela, partecipando al dolore dei familiari della signora Candida Giammona per la tragedia che stanno vivendo, rileva che da parte del proprio personale sanitario è stato fatto tutto il possibile per salvare la vita della paziente e del neonato, i cui decessi si ritiene siano stati determinati da un evento imprevisto ed imprevedibile e si affida, con piena fiducia, alle verifiche che la magistratura riterrà di effettuare“.

I messaggi sui social

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati su Facebook per Candida Giammona, che lascia marito e una bambina di due anni. “Non è possibile morire dando la vita, non nel 2021, non riesco a crederci – le parole di Rosalia Turdo – non dimenticherò mai tutto ciò che abbiamo condiviso“. Triste anche il moto club Marsala scrive: “riposa per sempre nella pace eterna insieme al tuo figlioletto“.