Rinnovo Hamilton, ingaggio più basso dopo l’exploit di Russell? Toto Wolff mette le cose in chiaro

Toto Wolff si è soffermato sul rinnovo di Hamilton, sottolineando come la prestazione di Russell a Sakhir non influirà sulla trattativa con Lewis

Il rinnovo di Hamilton non è ancora arrivato, la Mercedes e il britannico continuano a rimandare la firma, aspettando la fine del Mondiale 2020 per sedersi ad un tavolo per chiudere l’accordo.

Russell
Mark Thompson/Getty Images

Il Coronavirus contratto dal campione del mondo ha dilatato i tempi, rinviando una fumata bianca che tutti attendono. L’exploit di George Russell ha spinto molti addetti ai lavori a paventare la possibilità che la Mercedes desse fiducia al giovane britannico sacrificando Hamilton, ma niente di tutto questo è nella mente di Toto Wolff.

Le parole di Wolff

Hamilton
Pool/Getty Images

Come se non bastasse, si è diffusa nelle ultime ore una voce secondo cui la Mercedes vorrebbe rivedere al ribasso l’ingaggio di Hamilton, soprattutto in virtù delle prestazioni di Russell. Voci anche qui smentite da Wolff in maniera secca: “Lewis è nel team da otto anni, abbiamo avuto grandi successi, è una parte della squadra. E come ho detto anche prima di questo fine settimana: nessuno degli eventi di questo weekend interferirà sulle nostre trattative. Non sarebbe onesto verso di lui e non sarebbe onesto verso di noi“. Wolff ha poi concluso: “E se fosse andata completamente al contrario, con George senza passo, non penso che Hamilton avrebbe chiesto un aumento. La nostra relazione va molto oltre questo