Morte Brodie Lee, Sami Zayn lo ricorda con un aneddoto curioso: “usavo suo figlio per rimorchiare”

La morte di Brodie Lee ha spinto Sami Zayn a pubblicare su Twitter un curioso e originale ricordo, risalente all'estate del 2013 trascorsa a Tampa

/

Il mondo del wrestling è ancora scosso per la morte di Brodie Lee, avvenuta in seguito ad una complicazione polmonare che non ha lasciato scampo al famoso wrestler 41enne. Una notizia che ha sconvolto non solo la sua famiglia, ma anche tutti coloro che conoscevano bene Brodie Lee. Tra questi Sami Zayn, amico e collega, che ha voluto ricordare John Huber con un curioso aneddoto avvenuto ben sette anni fa.

LEGGI ANCHE: Morte Brodie Lee, il figlio ha già firmato un contratto con la AEW

Il tweet di Sami Zayn

La morte di Brodie Lee ha spinto Sami Zayn, suo amico e collega, a pubblicare un ricordo su Twitter risalente all’estate del 2013, quando il piccolo Brodie Jr veniva ‘usato’ per rimorchiare qualche ragazza. “Maggio 2013, Tampa. Una fantastica giornata di mare. Per far divertire i ragazzi andavo in giro a dire alle donne che ero un papà single e Brodie Jr. era mio figlio il tweet di Sami Zayn. “Brodie emergeva dalle acque, alto, grosso, con i capelli lunghi e una barba folle, tutto il giorno l’ho chiamato ‘il magnifico Poseidone’ che portava Brodie Jr. nei cieli”.