Foto nuda in cambio di un sedile in Indy Lights, il vergognoso ricatto svelato da Emma Kimiläinen

Emma Kimiläinen, pilota finlandese di 31 anni, ha rivelato di aver ricevuto un vergognoso ricatto 10 anni fa: foto in topless in cambio di un sedile in Indy Lights

Foto in topless per avere un posto in squadra, è questa la richiesta che Emma Kimiläinen si è vista recapitare nel 2010 dalla Indy Lights, un team che la avrebbe voluta come pilota. Una squallida proposta che la finlandese è riuscita a tirare fuori dopo 10 anni, nel corso di un podcast di Shikaani.

A quel tempo, Emma aveva 21 anni e stava iniziando la sua carriera nell’automobilismo, tentando di farsi strada negli Stati Uniti. L’obiettivo era quello di passare in Indy Lights per poi approdare nella Indycar, con il sogno della Formula 1 sullo sfondo. Peccato però che, per firmare quell’accordo con la scuderia, avrebbe dovuto garantire alcune foto in topless per uno sponsor relativo a una rivista maschile. Una proposta ovviamente rifiutata.

Le parole di Emma Kimiläinen

La pilota finlandese ha rivelato tutto quanto in un podcast, raccontando per filo e per segno i fatti: “stavo andando a firmare, ho chiamato la squadra perché volevo sapere cosa mi aspettasse. La risposta è stata: ‘Abbiamo avuto alcuni disaccordi con il nostro partner. Inizialmente era stato concordato che avresti dovuto fare foto in bikini, ma ora dovrebbero essere in topless’. Ho chiesto cosa stesse succedendo fino a quando è diventato tutto chiaro, ovvero che quel partner era una rivista erotica maschile. Naturalmente Ho rifiutato quell’offerta senza esitazione“.