Mario Balotelli al Monza, i retroscena sullo stipendio: ingaggio esiguo e bonus particolari

L'ingaggio di Mario Balotelli al Monza è particolarmente esiguo, ma l'attaccante bresciano potrà rimpinguarlo con parecchi bonus inseriti nell'accordo

Voleva tornare a giocare e il Monza gli ha dato l’ultima possibilità, permettendogli di mettersi ancora una volta gli scarpini per l’ennesima occasione della sua carriera. Adriano Galliani è stato chiaro con Mario Balotelli, avvertendolo come non ci saranno altre chances in futuro, dunque meglio cogliere al volo questa per evitare di chiudere anzitempo una carriera che poteva essere ma non è stata. L’attaccante bresciano ha accettato uno stipendio esiguo pur di tornare a giocare, rinunciando anche ai premi legati ai gol.

L’ingaggio di Balotelli

Balotelli
Emilio Andreoli/Getty Images

La base di partenza è di 500mila euro, ma scatterà solo nel caso in cui Balotelli disputerà la metà delle partite ancora in calendario. Dopodiché, Super Mario metterà in tasca altri bonus in base alle presenze e alla promozione in Serie A, che gli consentirebbe di guadagnare bei soldini. L’aspetto economico quindi non ha pesato sulla scelta di Balotelli e del suo manager Mino Raiola, che ha deciso di rimanere in Italia anche per conservare lo sconto legato al decreto crescita, che avrebbe perso se fosse andato all’estero.

Le parole di Galliani

Galliani
Marco Luzzani/Getty Images

Adriano Galliani ha accolto Balotelli ma lo ha anche avvertito, sottolineando come questa sia l’ultima possibilità della sua carriera: “l’ho bacchettato molto, gli ho detto che questa è veramente l’ultima, l’ultima, l’ultima chiamata. Gli voglio bene. Mario è un giocatore che con i mezzi tecnici e fisici che ha doveva fare molto di più. Ha fatto intravedere qualità eccelse, non si capisce perché non possa andare avanti. Ha solo 30 anni“.