Morbidelli
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Franco Morbidelli è vice-campione del mondo, nonché prima Yamaha nella classifica iridata alla fine della stagione. Impossibile da preventivare a inizio stagione, soprattutto considerando come l’italo-brasiliano fosse l’unico del team giapponese a non avere la moto ufficiale.

Morbidelli
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Nonostante questo, Morbido si è preso la sua rivincita, chiudendo terzo a Portimao e secondo nel Mondiale alle spalle di Mir: “è stata una stagione fantastica per me. Non nascondo che ad inizio anno mi sentivo la quarta forza in Yamaha. Non dico messo da parte, ma il fatto di avere una moto diversa dagli altri mi ha fatto sentire un po’ menomato. Ho concentrato questa rabbia nel lavoro. Questo ha pagato e ci ha fatto fare la differenza. Con Ramon c’è stato un rapporto particolare quest’anno. Ho avuto la fortuna durante la mia carriera di lavorare con dei capotecnici eccezionali, ma quest’anno è sempre andato tutto bene con lui e questo ha aiutato. Ci siamo presi una bella rivincita e tolti delle soddisfazioni“.